1200 detenuti nel carcere di Ofer iniziano sciopero della fame

MEMO. Oltre 1.200 prigionieri palestinesi nella prigione israeliana di Ofer hanno iniziato uno sciopero della fame a tempo indeterminato, in segno di protesta contro le continue violazioni dell’occupazione contro di loro, secondo quanto riportato dall’agenzia Shehab News.

150 prigionieri palestinesi sono stati feriti quando la polizia militare speciale israeliana ha preso d’assalto la prigione di Ofer, lunedì mattina.

Secondo il PPC, sei prigionieri hanno sofferto di fratture, 40 sono rimasti feriti alla testa e sono stati suturati e gli altri hanno riportato varie ferite causate dall’uso di proiettili di metallo rivestiti di gomma e di gas lacrimogeni.

In risposta alla violenta repressione israeliana, i detenuti rifiutano il cibo e le offerte dell’amministrazione penitenziaria a incontrare i rappresentanti dei detenuti, a meno che tutte le fazioni non siano rappresentate.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"