Decine di prigionieri palestinesi lanciano uno sciopero della fame in solidarietà con i compagni detenuti

WAFA e Palestine Chronicle. Sessanta prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane hanno lanciato, giovedì 15 ottobre, uno sciopero della fame a tempo indeterminato in solidarietà con tre dei loro compagni detenuti in isolamento.

Il portavoce della Commissione per gli affari dei detenuti e degli ex detenuti, Hassan Abed-Rabbo, ha dichiarato che circa 60 prigionieri affiliati a Fatah e al Fronte popolare per la liberazione della Palestina (FPLP) hanno iniziato lo sciopero della fame per protestare contro la prigione israeliana La decisione del servizio (IPS) di continuare a tenere in isolamento tre leader del movimento dei prigionieri.

I leader dei prigionieri sono stati identificati come Wael al-Jaghoub, Hatem Qawasmi e Omar Khurwat, con Qawasmi e Khurwat tenuti in isolamento per sei mesi.

Ciò è avvenuto due giorni dopo che altri 30 prigionieri hanno iniziato uno sciopero della fame a tempo indeterminato in solidarietà con Maher al-Akhras, che è in sciopero della fame da 81 giorni per protestare contro la sua detenzione amministrativa.

Traduzione per InfoPal di Alice Conte

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"