150 coloni invadono al-Aqsa

Gerusalemme-Ma’an. Giovedì mattina, coloni israeliani hanno fatto irruzione nella zona della moschea di al-Aqsa, scortati dalle forze di polizia israeliane.

Il capo dell’ufficio per le relazioni pubbliche del Dipartimento per i beni religiosi islamici, Firas al-Dibs, ha riferito che più di 150 coloni israeliani hanno fatto irruzione nella zona di al-Aqsa in meno di un’ora.

I locali ha affermato che i coloni israeliani continuano a fare irruzione nel complesso attraverso la Porta dei Marocchini, visitano il sito sacro e se ne vanno attraverso la Porta della Catena.

Gruppi estremisti israeliani di destra, che sostengono la demolizione del sito islamico per costruire invece un tempio ebraico, hanno chiesto di aumentare le invasioni nel complesso per impedire ai musulmani palestinesi di controllare la porta di al-Rahma (Porta della Misericordia).

Inoltre, anche il dipartimento dei beni religiosi di Gerusalemme ha invitato i palestinesi a radunarsi nel complesso di Al-Aqsa.

In relazione alla presenza israeliana ad al-Aqsa, è consentita la visita ebraica al complesso, però i culti non musulmani sono proibiti, in base ad un accordo firmato tra Israele ed il governo giordano dopo l’occupazione illegale di Gerusalemme est da parte di Israele nel 1967.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"