17 aprile, giornata del prigioniero palestinese

Di Mohammad Hannoun-API. Il 17 aprile è la giornata del prigioniero palestinese. In occasione di questa giornata offriamo la nostra piena solidarietà a tutte e tutti, donne uomini e bambini detenuti, in isolamento.

Riteniamo che sia corretto, in tale occasione, precisare che è doveroso, da parte di tutte le istituzioni nazionali ed internazionale, un maggior impegno per salvaguardare i loro diritti umani come detenuti.

Arresti. Dal 1967, sono stati arrestati oltre un milione di Palestinesi, una media di 17 al giorno.

Prigionieri in carcere. Attualmente sono dietro le sbarre, al buio, in isolamento, in condizioni disumane, più di 6000 prigionieri, tra i quali 8 parlamentari e 250 minorenni.

Nelle prigioni israeliane 73 Palestinesi sono morti sotto tortura, 63 a causa della mancanza di cure mediche, sette uccisi dai soldati; 73 sono stati uccisi a sangue freddo al momento dell’arresto.

700 sono gravemente malati, tra cui 30 di cancro. A tutti sono negate cure adeguate.

Le donne sono circa 49: alcune necessitano di cura, come Israa al Jaabis, condannata a 11 anni.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"