18% dei prigionieri gazawi nelle carceri israeliane soffre di problemi cronici di salute

Gaza – MEMO. Il capo della Commissione palestinese per gli affari dei detenuti ed ex-detenuti, Hassan Quneita, ha annunciato giovedì che il 18% dei prigionieri gazawi nelle carceri israeliane soffre di malattie croniche come cancro, diabete e problemi di pressione sanguigna, tra gli altri disturbi.

Quneita ha spiegato che le autorità israeliane commettono flagranti violazioni contro i prigionieri palestinesi, inclusa la privazione del diritto all’assistenza sanitaria, alla protezione dalle malattie infettive e alla non discriminazione.

“I detenuti sono privati ​​dell’accesso periodico agli esami di laboratorio, alle radiografie e del personale sanitario, mentre alle equipe mediche specializzate del ministero della Salute palestinese è vietato visitare o curare i detenuti o eseguire operazioni chirurgiche”, ha spiegato.

Quneita ha invitato le organizzazioni palestinesi, arabe ed internazionali per i diritti umani a fare pressioni su Israele per salvare le vite dei prigionieri palestinesi malati e rispettare il diritto internazionale umanitario.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"