Archivio del mese: luglio 2006

Dichiarazione sui crimini di guerra in Libano

Dichiarazione sui crimini di guerra in Libanodi Alternative Information Center (AIC) lunedì  31 luglio 2006 L’Alternative Information Center (AIC) condanna Israele per il massacro dei rifugiati a Qana del 30 luglio 2006, e il vergognoso tentativo dell’esercito di Israele di lavarsi le mani. Nelle tre settimane passate uomini, donne e bambini sono stati costretti a rifugiarsi a Qana come parte … Continua a leggere

Massacrati e con il dovere di starsene buoni e in silenzio: Israele sigilla i Territori palestinesi sine die…

Israele ha annunciato questa sera la chiusura totale della West Bank finché non smetterà la minaccia di rappresaglie per i crimini commessi in Libano e Palestina. L’esericito ha fatto sapere che verrà permesso di entrare nei Territori solo ai casi umanitari, e ai cristiani che vogliano recarsi in visita a Gerusalemme durante le feste religiose. (Fonte: www.maannews.net)

Olmert giustifica il massacro di Qana e dice: non fermeremo il fuoco.

Dal nostro corrispondente. Il primo ministro israeliano Ehud Olmert ha affermato ieri che "Israele non fermerà il fuoco sul Libano", dopo il brutale massacro commesso nel villaggio di Qana che ha causato decine di vittime – in maggioranza donne e bambini. Durante la seduta settimanale del governo, Olmert ha dichiarato: “In base alle informazioni che mi sono arrivate, Qana e dintorni erano basi di … Continua a leggere

Prossimo obiettivo, l’Iran. Di Giulietto Chiesa

Da www.ilmanifesto.it del 27 luglio Prossimo obiettivo, l’Iran di Giulietto Chiesa La conferenza di Roma si è conclusa con un insuccesso. L’insuccesso è un mancato accordo per la cessazione del fuoco. Era il minimo e non è stato raggiunto. La conferenza non poteva avere certo il compito di risolvere una crisi così grave e così profonda come è quella cui … Continua a leggere

Chavez & Ahmadinejad. La Prima Internazionale dell’odio.

Imperdibile… Da www.ilcorriere.it Chavez & Ahmadinejad La Prima Internazionale dell’odio. Di Magdi Allam Una rete di contropotere globalizzato che coniuga il fanatismo religioso islamico con l’odio ideologico comunista contro l’America e Israele <!– REGOLA CARATTERE –> La guerra in Medio Oriente sta consacrando la nascita di un «fronte internazionale antimperialista », formato da gruppi terroristici e Stati islamici, nonché da … Continua a leggere

Frammenti di missile israeliano uccidono ragazzo di 16 anni.

Dal nostro corrispondente. Oggi è stato ucciso un giovane di 16 anni, Nahed Muhammad Ash-Shinbari, a seguito del bombardamento dell’artiglieria israeliana contro Beit Hanoun, nella Striscia di Gaza.Testimoni oculari hanno raccontato che Muhammad si trovava di fronte a casa quando è stato colpito a morte da frammenti di missile.