Archivio del mese: Dicembre 2006

Negato il rinnovo del visto a centinaia di mogli e figli di cittadini palestinesi. ‘E’ una pulizia etnica silenziosa’.

Negato il rinnovo del visto a centinaia di mogli e figli di cittadini palestinesi. ‘E’ una pulizia etnica silenziosa’.

"Ultimi permessi" o "last visa" a 128 tra mogli e figli di palestinesi con ID che hanno fatto domanda per un’estensione dei visti. La denuncia proviene dal "Palestinian Campaign for the Right to Entry/ Re-Entry to the Occupied Palestinian Territory".  Nel comunicato si legge: "Questo rifiuto si aggiunge a quello per altre 100 richieste di visti rigettati la scorsa settimana dal ministro degli Interni … Continua a leggere

Fonte governativa palestinese: alcuni stati europei stanno ‘alleggerendo’ la propria posizione nei confronti di Hamas.

Gli europei stanno alleggerendo la propria posizione verso Hamas e il governo palestinese. Questo è quanto ha diffuso una fonte governativa palestinese. La fonte ha dichiarato che la posizione della UE sta cambiando grazie agli sforzi intrapresi da inviati di Hamas in Europa che hanno tenuto discorsi e spiegato le ragioni per l’appello a non riconoscere Israele. La fonte ha aggiunto che gli europei … Continua a leggere

Lo Sguardo di Handala.

ASSOCIAZIONE CULTURALE “ LO SGUARDO DI HANDALA”    Il 20 novembre 2006 è nata l’Associazione Culturale “Lo Sguardo di Handala”.   Questo avvenimento segna un’ulteriore tappa lungo il percorso che accomuna gli organizzatori delle tre edizioni dell’omonima rassegna cinematografica inaugurata nel 2002 e dedicata in un primo tempo  al documentario palestinese ampliando successivamente i propri orizzonti fino a comprendere film … Continua a leggere

Continua la campagna per la revoca della cooperazione militare tra Italia e Israele.

La coda della vipera Continua la campagna per la revoca della cooperazione militare tra Italia e Israele. Mercoledì 13 dicembre mobilitazione contro la visita di Olmert in Italia Roma. – Sala piena, posti in piedi, interventi di tutti gli invitati e circa tre ore di discussione. Gli ingredienti per una iniziativa riuscita ci sono stati tutti. A Roma, mercoledi pomeriggio il … Continua a leggere

Miliardario israeliano offre un milione di dollari a Haniyah perché inizi trattative di pace con Olmert.

Un miliardario israeliano ha offerto 1 miliardo di dollari Usa al primo ministro palestinese Ismail Haniyah nel cao in cui riesca a organizzare un incontro con il suo omologo israeliano e raggiungere un accordo di pace. Il businessman Avi Shaked, che ha guadagnato una fortuna attraverso il gioco d’azzardo via internet, ha dichiarato alla Reuters di essere in grado di mettere … Continua a leggere

Valico di Rafah: aperto per qualche ora e immediatamente richiuso.

Valico di Rafah: aperto per qualche ora e immediatamente richiuso.

Aperto per qualche ora e poi richiuso: il valico di Rafah ha di nuovo serrato i suoi cancelli in faccia a centinaia di palestinesi che avrebbero dovuto transitare nei due lati, egiziano e palestinese. Le autorità israeliane ne hanno infatti disposto il blocco poco dopo una breve riapertura. Sono rimasti fuori centinaia di cittadini malati, anziani e studenti. Questa situazione … Continua a leggere

La Palestina che non piace ai media nostrani.

La Palestina che non piace ai grandi mezzi di informazione italiani: il 30 novembre l’Agenzia Stampa www.infopal.it ha organizzato un Convegno, “La Palestina dei media, i media della Palestina. Da un’informazione reticente a un’informazione veritiera”. Il luogo scelto era un palazzo del Senato. I relatori e alcuni degli ospiti erano parlamentari, ambasciatori, giornalisti, intellettuali italiani e stranieri. Il pubblico è … Continua a leggere

Israele minaccia di distruggere 42 mila abitazioni arabe.

In una dichiarazione senza precedenti, il ministro dell’interno israeliano ha minacciato di distruggere 42 mila abitazioni arabe nei villaggi non riconosciuti del Negev, dentro i territori del 1948, con la scusa che sono illegali. Il ministro ha minacciato di demolire ogni casa nuova: la decisione avviene durante un incontro della commissione interna della Knesset, durante la quale è stata discussa la situazione dei … Continua a leggere

Le Brigate Al-Aqsa mettono fine alla tregua con Israele.

Le Brigate Martiri di Al-Aqsa, l’ala militare di Fatah, oggi hanno rivendicato la responsabilità del lancio di tre missili contro l’insediamento israeliano di Kfar Aza, nella linea verde. L’ala armata ha affermato che il bombardamente è una rappresaglia alle violazioni giornaliere israeliane alla tregua nella West Bank e nella Striscia di Gaza. Le Brigate hanno aggiunto che hanno deciso di … Continua a leggere

I Want to Keep my Wife!

I Want to Keep my Wife! Israel has decreed that my wife and I can no longer live together.  I am Palestinian and she is Swiss and we have been married for 28 years.  She was given two weeks to leave the occupied Palestinian territory. The Israeli Ministry of Interior wrote on her Swiss passport: “LAST PERMIT.” We have been … Continua a leggere