Archivio del mese: Dicembre 2006

Bomba esplode all’Arab Bank.

Questa mattina all’alba, una bomba è esplosa all’entrata dell’Arab Bank, nel centro della città di Gaza, danneggiando seriamente l’edificio. Individui non ancora identificati hanno piazzato un congegno esplosivo comandato a distanza all’entrata della banca, facendolo detonare..

2 dicembre: manifestazione per Gaza a Tel Aviv.

Da actionforpeace-palestina-israele 2 DICEMBRE 2006 MANIFESTAZIONE PER GAZA A TEL AVIV Nell’ultimo mese la Coalizione contro l’assedio di Gaza – http://gazasiege.net/ ha intrapreso una serie di iniziative che sfoceranno nella grande manifestazione di sabato prossimo a Tel Aviv alla quale parteciperemo anche la delegazione dell’Action for Peace. E’ una grande occasione per il movimento pacifista israeliano di tornare nelle piazze … Continua a leggere

Testimonianza dalla Palestina.

Riceviamo e pubblichiamo. Cari tutti, intanto grazie a chi si è interessato del mio viaggio. Per fortuna lo sciopero è stato sospeso ieri mattina, e l’aereo è atterrato senza problemi. Sono con una collega medico che fa parte del Comitato di Soldarietà con il popolo palestinese, di Torino, e oggi siamo andate parlare per la prosecuzione del progetto di Marda presso l’ambulatorio degli … Continua a leggere

Haniyah: ‘Negoziati falliti a causa del rifiuto di Fatah ad accettare parametri costituzionali’.

Il primo ministro palestinese, Ismail Haniyah, ha criticato il fallimento dell’accordo sul governo di unità nazionale a seguito del rifiuto di Fatah ad accettare "convenzioni e parametri costituzionali". In una dichiarazione a Quds Press, poco prima di lasciare il Cairo, ieri, Haniyah ha dichiarato che il problema non era quello della scelta dei vari ministeri, ma "i criteri costituzionali", poiché il blocco di maggioranza … Continua a leggere

La tregua israeliana: 2 ragazzi feriti gravemente alla testa.

Ieri sera, un ragazzo palestinese è stato gravemente ferito alla testa durante scontri con le truppe israeliane nel villaggio di Sair e nel campo profughi di Arroub, a est di Hebron. Un gruppo di giovani ha cercato infatti di constrastare l’assalto dell’esercito israeliano tirando sassi, ma quest’ultimo ha risposto sparando pallottole, proiettili di gomma e lacrimogeni. Negli scontri è rimasto … Continua a leggere