Archivio del mese: Settembre 2009

Fdlp: nuovo colpo alla politica degli Stati Uniti

Gaza – Infopal. In un suo comunicato stampa, il membro del Comitato centrale del Fronte democratico per la liberazione della Palestina, Talal Abu-Dharifa ha dichiarato: “La decisione del ministro della Difesa israeliano Ehud Barak riguardo la costruzione di 37 nuove unità coloniali a nord della Cisgiordania rappresenta un nuovo colpo per la politica estera degli Stati Uniti, che non sono stati … Continua a leggere

Palestinesi di Brasile: liberi di sostenere la Patria.

Palestinesi di Brasile: liberi di sostenere la Patria.

Di Angela Lano. Khaled Naser Hilal è il presidente dell’Associazione dei Palestinesi di Brasilia, che ha sede nella capitale dello stato federale. In un’intervista con Infopal, Khaled ha raccontato qual è la situazione della comunità palestinese in Brasile. “Siamo circa 33 mila, musulmani e cristiani. 2000 vivono a Brasilia, il resto in diversi stati della Federazione brasiliana: San Paolo, Rondonia, … Continua a leggere

Gaza: assalto a una postazione dell’esercito israeliano

Striscia di Gaza – Infopal. La Resistenza palestinese ha colpito ieri un soldato israeliano in una base militare a est della città di Gaza e lanciato un razzo verso il Negev occidentale. Sono state le brigate Abu ‘Ali Mustafa, ala militare del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, a dichiarare che uno dei loro combattenti è riuscito a infiltrarsi … Continua a leggere

Al-Barghuthi, lo stato palestinese secondo Netanyahu: prigioni e ghetti.

Ramallah – Infopal. L’on. Mustafa al-Barghuthi, segretario dell'Iniziativa nazionale palestinese, ha commentato in un comunicato stampa le dichiarazioni con cui Netanyahu ha rifiutato il ritorno ai confini del 1967, evidenziando come queste si aggiungano alla serie di posizioni del governo contrarie a uno Stato palestinese indipendente, e favorevoli invece a un’entità statale trasformata in carceri e ghetti, sotto il controllo … Continua a leggere

Striscia di Gaza, violenti scontri tra resistenza palestinese e soldati israeliani.

Gaza – Infopal. Il nostro corrispondente ha riferito che a est di al-Bureij, nel centro della Striscia di Gaza, sono in corso violenti scontri tra la resistenza palestinese e le forze di occupazione israeliane. Gli scontri sono scoppiati dopo che la resistenza palestinese aveva lanciato una granata Rpg contro una jeep israeliana, nella zona di confine con la Striscia di … Continua a leggere

La beffa di Lieberman: l’incontro a tre è una vittoria per Israele.

  Tel Aviv – Infopal. Avigdor Lieberman, ministro degli Esteri israeliano, ha affermato che i colloqui a tre tra il presidente Usa Barack Obama, il premier israeliano Benjamin Nentanyahu e il presidente dell'Anp, Mahmoud Abbas, svoltisi nei giorni scorsi negli Stati Uniti, rappresentano una vittoria per Israele, perché si sono tenuti “nonostante il rifiuto di Israele di congelare gli insediamenti … Continua a leggere

Netanyahu ad Abbas: ‘la pace dipende dal riconoscimento della ebraicità di Israele’.

  Tel Aviv – Infopal. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato di aver informato il presidente palestinese Mahmud Abbas, nel corso della riunione a tre svoltasi a New York, sul fatto che il processo di pace dipende dal riconoscimento da parte dell'Anp di Israele in quanto “stato ebraico”. Questa mattina, da New York, Netanyahu ha rilasciato le seguenti … Continua a leggere

Obama: ‘L’America rifiuta la legittimità delle attività coloniali israeliane’.

Gaza – Infopal. Ieri, il presidente Usa Barack Obama, parlando di fronte all'Assemblea generale dell'Onu, a New York, ha affermato che “l'America rifiuta la legittimità delle attività coloniali israeliane”.Dopo aver invitato i palestinesi a porre fine alle “incitazioni” contro Israele, Obama  ha sottolineato che l'”America non accetta la legittimità della continua costruzione di insediamenti israeliani”. E ha aggiunto che gli … Continua a leggere

Accordo militare tra Israele e Corea del sud per 280 milioni di dollari.

Nasera – Infopal. Fonti israeliane hanno riferito di un importante accordo militare tra lo Stato ebraico e la Corea del sud, stimato in decine di milioni di dollari. L'industria aeronautica israeliana ha confermato di voler rifornire la Corea del sud di radar avanzati. L'affare è stimato in 280 milioni di dollari.