Archivio del mese: Gennaio 2014

Gli Stati Uniti minacciano l’Iran sotto la pressione di Israele

PressTv. Un rappresentante iraniano ha criticato il commento del segretario di Stato americano John Kerry sull’opzione militare di Washington contro l’Iran, dicendo che gli Stati Uniti minacciano la Repubblica islamica a causa delle pressioni di Israele. Il portavoce del Comitato per la sicurezza nazionale e la politica estera del Consiglio iraniano, Hossein Naqavi Hosseini, venerdì ha affermato: “Queste dichiarazioni sono indicative … Continua a leggere

Egitto, la violenza continua: 17 morti e decine di feriti

Egitto, la violenza continua: 17 morti e decine di feriti

PressTv. Almeno 17 persone sono state uccise e decine di altre ferite in tutto l’Egitto, a seguito dell’attacco delle forze di sicurezza contro i sostenitori del deposto presidente Mohammed Mursi. Venerdì 24 gennaio, migliaia di attivisti dei Fratelli Musulmani e di loro sostenitori hanno organizzato manifestazioni a livello nazionale contro la brutale repressione dell’esercito che rovesciò Mursi con un colpo … Continua a leggere

Quarta esplosione al Cairo, il bilancio delle vittime sale a sei

RT. Quattro esplosioni hanno colpito il Cairo venerdì, prendendo di mira il quartier generale della polizia, una stazione della metropolitana, una stazione di polizia e un cinema. Tale evidente susseguirsi di attacchi da parte dei militanti ha causato almeno sei morti ed il ferimento di decine di altre persone. L’ultima esplosione è stata segnalata venerdì sera nei pressi di un cinema nella capitale, il ministero degli Interni egiziano ha affermato che “una persona è stata finora segnalata morta nell’attacco, portando il bilancio totale dei morti a sei”. All’inizio della giornata, una terza esplosione è avvenuta nelle vicinanze di una stazione di polizia nella … Continua a leggere

Egito, a violência continua: 17 mortos e dezenas de feridos

Egito, a violência continua: 17 mortos e dezenas de feridos

PressTv. Pelo menos 17 mortos e dezenas de pessoas feridas em todo o Egito, após o ataque das forças de segurança contra os apoiadores do presidente deposto Mohammed Mursi. Sexta-feira 24 de janeiro, milhares de ativistas do grupo Irmãos Muçulmanos e de seus apoiadores organizaram manifestações a nível nacional contra a brutal repressão do exército que derrubou Mursi com um … Continua a leggere

The Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) vs. Syria’s “Moderate” Al Qaeda Terrorists

Global Research. The Western media has tacitly acknowledged, faced with overwhelming evidence, that the opposition rebels have not only committed countless atrocities, they were also behind the chemical weapons attack of August 21. In the wake of these tragic events, a new dribble of media disinformation is unfolding. The evolving media narrative –which coincides in a timely fashion with the … Continua a leggere

Le forze israeliane irrompono nel campus di Abu Dis , scontri con gli studenti

Betlemme-Ma’an. Mercoledì 22 gennaio, le forze israeliane hanno fatto irruzione nel campus di Abu Dis dell’università di Gerusalemme e hanno sparato gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro gli studenti. Testimoni oculari hanno riferito a Ma’an che gli scontri sono iniziati dopo che i soldati israeliani si sono posizionati di fronte all’ingresso principale all’università e hanno iniziato a fermare gli … Continua a leggere

L’opposizione siriana rifiuta di incontrarsi a faccia a faccia col governo ai colloqui di Ginevra II

RT. L’opposizione siriana, impegnata nei colloqui di pace di Ginevra II, ha affermato che un incontro faccia a faccia con i rappresentanti del presidente Bashar Assad sarà improbabile. Le discussioni formali su come attenuare la feroce guerra civile inizieranno venerdì [24 gennaio 2014]. Il mediatore delle Nazioni Unite Lakhdar Brahimi si muoverà tra le due delegazioni ai colloqui in Svizzera, … Continua a leggere

Israele progetta 261 case per coloni all’interno della Cisgiordania

Gerusalemme-Afp. Mercoledì 22 gennaio, Israele ha annunciato la prosecuzione del piano per la costruzione di 261 nuove abitazioni in due insediamenti situati nell’interno della Cisgiordania occupata. Si tratta del quinto intervento in poco più di due settimane, che ha portato a 2.791 il numero di nuove case per i coloni dall’inizio dell’anno, e che minacciano di far saltare gli incerti colloqui … Continua a leggere