Archivio del mese: Settembre 2014

Bahrain: International revulsion at persecution of native activists

Bahrain: International revulsion at persecution of native activists As Abdul Hadi Al Khawaja enters his third week of hunger strike, emotions are running high among the Bahraini people who are anticipating the worst. His health is rapidly deteriorating as his body becomes weaker by the day. Few days ago he was taken off the IV feeding and started on glucose … Continua a leggere

Israele è smarrito: il suo premier deve confrontarsi con la nuova realtà di Gaza

Israele è smarrito: il suo premier deve confrontarsi con la nuova realtà di Gaza

                                Maan. Di Ramzy Baroud. L’offensiva contro Gaza, vero e proprio genocidio, è stata controproducente per Netanyahu: la sua strategia ha contribuito alla rinascita di Hamas, il movimento che aveva disperatamente cercato di distruggere. Oltre ad essere una débâcle dal punto di vista militare, l’offensiva israeliana su … Continua a leggere

Khreisha: Abbas blocca tentativo di portare Israele davanti alla Corte penale internazionale

Khreisha: Abbas blocca tentativo di portare Israele davanti alla Corte penale internazionale

Betlemme-Ma’an. Il presidente Mahmoud Abbas ha bloccato un tentativo di perseguire Israele per crimini di guerra a Gaza presso la Corte Penale Internazionale. E’ quanto ha dichiarato venerdì scorso il vice presidente del parlamento palestinese. Hasan Khreisha ha affermato che la decisione dell’Autorità palestinese di aderire alla Corte penale internazionale e quindi di sporgere denuncia contro Israele per la sua offensiva che ha ucciso più di 2.100 persone e ha devastato la Striscia di Gaza, è stata bloccata da Abbas, per portare avanti una nuova proposta di colloqui di pace. … Continua a leggere

Jonathan Cook: qualsiasi cosa affermi Israele, Hamas non è l’ISIS

Jonathan Cook: qualsiasi cosa affermi Israele, Hamas non è l’ISIS

GAZA-PIC. Il giornalista inglese Jonathan Cook ha criticato il premier israeliano Benjamin Netanyahu per aver equiparato Hamas al gruppo terrorista ISIS, affermando che Hamas è un movimento moderato, di liberazione. “La rappresentazione di Hamas e dell’ISIS (o Stato Islamico) di Netanyahu, come rami dello stesso albero velenoso è una distorsione della verità”, ha dichiarato Cook in un articolo riportato mercoledì sul … Continua a leggere

Centinaia di soldati israeliani traumatizzati dalla guerra di Gaza

Centinaia di soldati israeliani traumatizzati dalla guerra di Gaza

Gaza-PIC. Il giornale israeliano Israel Today ha rivelato giovedì che l’esercito sionista ha preso in cura centinaia di soldati traumatizzati psicologicamente durante l’offensiva di terra contro la resistenza palestinese nella Striscia di Gaza. Secondo il giornale, il dipartimento di protezione psicologica all’interno dell’esercito israeliano ha applicato un programma di trattamento sul terreno per il sostegno di ufficiali e soldati delle forze … Continua a leggere

In aumento esponenziale la vendita di immobili coloniali in Cisgiordania

Nazareth – Quds Press. Importanti dati rivelano un largo incremento nell’attività di vendita di immobili sul territorio della Cisgiordania, dove è stato registrato un aumento dieci volte superiore rispetto all’anno precedente (2013). Un giornale economico ebraico, uscito lunedì 8 settembre, spiega che la cosiddetta “autorità territoriale” in Israele ha potuto realizzare la vendita di 2300 immobili in Cisgiordania, contro i 293 … Continua a leggere

Haniyah esorta Abbas a fermare lo ‘stallo’ riguardante la Corte penale internazionale

Gaza – Ma’an. Venerdì l’alto funzionario di Hamas, Ismail Haniyah, ha esortato la leadership palestinese a firmare lo statuto di Roma e a ritenere Israele responsabile per i suoi crimini a Gaza presso la Corte penale internazionale (CPI). Haniyah ha dichiarato che “la sottoscrizione dello Statuto di Roma rappresenta il diritto di ogni vittima e lo stallo attuale significa trascurare i … Continua a leggere

Sepolto il Palestinese ucciso in una prigione di Israele

Sepolto il Palestinese ucciso in una prigione di Israele

 Hebron-Maan. Il detenuto palestinese Raed al-Jabari, di 35 anni, che è presumibilmente morto dopo essere stato torturato durante la detenzione in una prigione israeliana, è stato sepolto venerdì a Hebron. I palestinesi in lutto hanno marciato dalla moschea al-Hussein Bin Ali al centro di Hebron chiedendo che i leader israeliani siano ritenuti responsabili presso la Corte penale internazionale. Al-Jabari era stato arrestato dalle forze israeliane il 26 luglio, a cui si era consegnato dopo aver investito diversi coloni israeliani con la sua auto a Gush Etzion. Aveva detto alle forze israeliane che era stato un incidente, e un tribunale aveva deciso di … Continua a leggere

Rapporto autopsia: il prigioniero Jabari è morto sotto tortura

Gaza-PIC. Il prigioniero palestinese Raed Jabari è morto per un colpo mortale alla testa che gli ha provocato un’emorragia cerebrale, secondo quanto ha affermato giovedì il rapporto dell’autopsia del ministero della Giustizia palestinese. Il ministro Saleem al-Sakka ha dichiarato che il rapporto dell’autopsia smentisce le affermazioni israeliane secondo cui il prigioniero al-Jabari si è impiccato, ed è morto mentre veniva trasportato in ospedale. Al-Sakka ha invitato i gruppi per i diritti umani e le istituzioni internazionali ad intraprendere azioni legali contro i carcerieri israeliani e a perseguire l’occupazione per i suoi crimini contro i prigionieri palestinesi. … Continua a leggere