Archivio del mese: Agosto 2015

Violazioni e abusi contro minorenni palestinesi nelle carceri israeliane

Ramallah-PIC. Un diciassettenne palestinese di Jenin ha raccontato i dettagli dell’abuso al quale è stato sottoposto nelle carceri israeliane da parte degli investigatori. Il prigioniero Ali Atyani ha dichiarato al suo avvocato, durante una visita in carcere, di essere stato con mani e gambe legati durante un interrogatorio, e che l’investigatore israeliano ha iniziato ad imprecare e a minacciarlo di demolire la … Continua a leggere

Hamas: Ghassan Kanafani rimarrà sempre un’icona palestinese

Gaza-PIC. Hamas ha negato le voci sulla rimozione del nome di Ghassan Kanafani da una delle scuole di Gaza, affermando che lo scrittore palestinese rimarrà per sempre un’icona palestinese. Il portavoce di Hamas, Sami Abu Zuhri, ha affermato che Hamas ha contattato il ministero dell’Educazione e dell’Educazione Superiore e che questo lo ha assicurato sul fatto che la scuola continua ad avere lo stesso nome. … Continua a leggere

Soldato israeliano tenta di rapire un bambino palestinese

Soldato israeliano tenta di rapire un bambino palestinese

Di Younes Arar. Venerdì, un soldato dell’esercito “più morale del mondo” ha sequestrato un bambino palestinese durante una marcia non-violenta a Nabi Saleh, ad ovest di Ramallah. Si osservi nella foto come tiene il ragazzino spaventato, a pochi centimetri dal suo mitra. Due donne e una ragazzina hanno attaccato il soldato a mani nude e sono riusciti a mettere in … Continua a leggere

Rapporto settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane nei TO

Centro Palestinese per i Diritti Umani www.pchrgaza.org Le forze israeliane continuano i crimini sistematici nei Territorio palestinesi occupati (TPO) (20- 26 agosto 2015)   Le forze israeliane hanno continuato a far uso di forza eccessiva contro le proteste pacifiche in Cisgiordania. – 5 civili palestinesi, tra cui 3 bambini, sono stati feriti durante le manifestazioni di  Kufor Qaddoum e di Bil’in. … Continua a leggere

I cristiani condannano le restrizioni israeliane ai siti sacri

I cristiani condannano le restrizioni israeliane ai siti sacri

Memo. «Anziché passare la settimana di Pasqua pregando, combattiamo i soldati israeliani», dice l’ex ministra palestinese. Una delegazione di cristiani palestinesi in visita in Sudafrica si è lamentata delle discriminazioni israeliane che limitano l’accesso ai siti sacri di Gerusalemme durante le ricorrenze cristiane. «Dal 2005 Israele ci nega l’accesso alla Città Santa di Gerusalemme per praticare tradizioni vecchie di 2000 … Continua a leggere

Studenti della scuola di al-Aqsa rapiti dai soldati israeliani

Imemc. Giovedì, i soldati israeliani hanno rapito due ragazze palestinesi della scuola di al-Aqsa, e due ragazzi che si trovavano vicino nei pressi della moschea. L’esercito ha imposto ulteriori restrizioni all’entrata nella moschea. Il direttore della scuola di al-Aqsa, Ehad Sabri, ha affermato che i soldati hanno rapito due ragazze del decimo grado (anno), identificate come Isra’ Ghazzawi e Bara’ Ghazzawi, vicino … Continua a leggere

Il mar Mediterraneo, un grande cimitero di migranti

Il mar Mediterraneo, un grande cimitero di migranti

Di Angela Lano. Altri migranti sono morti in mare. Dall’inizio dell’anno sono affondati numerosi barconi che hanno provocato la morte di 2400 immigrati, secondo i dati forniti dall’Onu. Dalla Libia, e pure dall’Egitto, partono barconi sgangherati pieni di esseri umani. Dai racconti che ho raccolto finora nelle interviste a questi migranti sono emerse due linee principali: 1) immigrati in Libia … Continua a leggere

Le restrizioni israeliane intorno ad al-Aqsa continuano

Le restrizioni israeliane intorno ad al-Aqsa continuano

Gerusalemme-Ma’an. Giovedì, un gran numero di forze israeliane è rimasto presso tutti i cancelli d’ingresso della moschea di Al-Aqsa per il quarto giorno consecutivo, impedendo l’ingresso a molti Palestinesi, secondo quanto hanno riferito a Ma’an dei testimoni. Le restrizioni al complesso sono state imposte per un tentativo di programmare quotidianamente la preghiera ebraica, durante la quale ai fedeli musulmani verrà negato l’accesso, hanno … Continua a leggere

Palestinesi condannati a pagare 10 milioni di dollari alle vittime del “terrorismo”

The Guardian. Le autorità hanno deciso che i responsabili di attacchi terroristici nei quali siano stati uccisi cittadini americani debbano pagare 1 milione di dollari in più ogni mese mentre il caso è ancora in appello. Le autorità palestinesi trovate responsabili, in una causa di alto profilo relativa a cittadini americani uccisi in attacchi terroristici, devono pagare 10 milioni di dollari in contanti … Continua a leggere