Archivio del mese: Luglio 2018

Jihad Islamico: il nostro popolo è pronto a sacrificarsi per al-Aqsa

Jihad Islamico: il nostro popolo è pronto a sacrificarsi per al-Aqsa

MEMO. Gli Stati Uniti sono pienamente responsabili per le conseguenze delle invasioni  dei coloni israeliani nella moschea al-Aqsa, ha affermato lunedì il Jihad islamico. “Il popolo palestinese ha offerto migliaia di martiri, feriti e prigionieri per il bene della Moschea al-Aqsa ed è pronto a offrire di più per difenderla”, ha affermato Khader Habib, membro di spicco del gruppo. “Non … Continua a leggere

Soldati israeliani rapiscono due bambini vicino a Ramallah

Soldati israeliani rapiscono due bambini vicino a Ramallah

Ramallah-IMEMC. Lunedì, soldati israeliani hanno rapito due bambini del villaggio di Deir Nitham, ad ovest di Ramallah, nella Cisgiordania centrale. I due bambini sono stati identificati come Mohammad Saleh e Rami Nimir. Erano seduti di fronte alla casa di uno di loro quando i soldati li hanno rapiti. Fonti di Nitham hanno affermato che molte jeep dell’esercito hanno invaso il … Continua a leggere

In due mesi, le forze di occupazione hanno arrestato 4 donne di Hebron

In due mesi, le forze di occupazione hanno arrestato 4 donne di Hebron

Cisgiordania-PIC. La Società dei prigionieri palestinesi ha dichiarato che, da giugno, le forze di occupazione israeliane (Foi) hanno sequestrato quattro donne palestinesi nel distretto di Hebron/al-Khalil, in Cisgiordania. Si tratta di Suzan al-Uwaiwi, 40 anni, Safa Abu Sneina, 36 anni, e la moglie del defunto Nashat al-Karmi, Dina Sa’id, 39 anni. All’alba di martedì, le truppe israeliane hanno arrestato la scrittrice e giornalista … Continua a leggere

Sei detenuti in sciopero della fame contro detenzione amministrativa

Sei detenuti in sciopero della fame contro detenzione amministrativa

IMEMC. L’”Ufficio stampa per i detenuti” ha riferito lunedì che sei prigionieri palestinesi, trattenuti da Israele sotto ordini di detenzione amministrativa arbitrari, senza né accuse né processo, stanno portando avanti uno sciopero della fame, come forma di lotta contro la loro detenzione illegale. I detenuti chiedono all’autorità carceraria di smettere di trattenerli in base a tali ordini e di rilasciarli … Continua a leggere

Scrittrice e mamma palestinese sequestrata dalle forze di occupazione

Scrittrice e mamma palestinese sequestrata dalle forze di occupazione

Hebron-PIC e IMEMC. All’alba di martedì, le forze di occupazione israeliane (IOF)  hanno rapito la scrittrice palestinese Lama Khater, 42 anni, dalla sua casa nella città di Hebron/al-Khalil. Una foto mostra Khater che coccola il suo bimbo, Yahya, prima di essere portata via da soldati israeliani. Lama Khater è un famoso personaggio palestinese, che ha scritto molti articoli politici per giornali e siti … Continua a leggere

Drone israeliano lancia missile contro gruppo di giovani gazawi

Drone israeliano lancia missile contro gruppo di giovani gazawi

Gaza-PIC. Martedì, un drone israeliano ha lanciato un missile contro un gruppo di civili palestinesi radunati vicino al muro di confine a est della città di Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza. Nessun ferito è stato riportato nell’offensiva. Secondo quanto riferito, i giovani presi di mira stavano preparando aquiloni incendiari per rispondere alle aggressioni dell’esercito israeliano sull’enclave costiera assediata.

Dall’inizio dell’anno vietato a 1717 palestinesi di attraversare il valico di Karama

Dall’inizio dell’anno vietato a 1717 palestinesi di attraversare il valico di Karama

Gerico – PIC. Nel primo semestre del 2018, le autorità di occupazione israeliane (IOA) hanno impedito a quasi 1717 palestinesi di attraversare la frontiera di Karama, l’unico sbocco che collega la Cisgiordania col resto del mondo mediante la Giordania. Secondo un rapporto palestinese, il maggior numero di passeggeri bloccati è stato registrato nel mese di giugno, quando è stato negato … Continua a leggere

“Pena di morte”: i negozianti di Gaza soffrono mentre i valichi commerciali si chiudono

“Pena di morte”: i negozianti di Gaza soffrono mentre i valichi commerciali si chiudono

Anadolu Agency. Mersiha Gadzo e Anas Jnena (da InvictaPalestina) Dopo le misure prese da Israele il 55% delle merci non può più entrare nella Striscia di Gaza, esacerbando le già difficili condizioni.  FOTO – Israele ha sospeso importazioni ed esportazioni dal valico di Kerem Shalom, facendo sì che i prodotti invenduti portino a un arresto di alcune fabbriche. I titolari di … Continua a leggere