27 palestinesi rapiti durante raid notturni

2002108935 (1)Nablus˗PIC. Nella notte fra martedì e mercoledì, perlomeno 27 palestinesi sono stati rapiti dalle forze d’occupazione israeliane, durante i raid compiuti fra Cisgiordania e Gerusalemme.

L’esercito ha confermato la responsabilità per l’arresto di 24 palestinesi, con l’accusa di coinvolgimento in attività anti-occupazione.

La campagna ha preso di mira quattro palestinesi del campo di Nour Shams, a est di Tulkarem, due del campo di Balata camp, a est di Nablus, e altri due a est di Qalqilya e a nord di Salfit.

Altri tre palestinesi sono stati sequestrati a nord di Ramallah, mentre due giovani sono stati rapiti nei paese di Qatna, a nord-ovest di Gerusalemme, e di Dura, a sud di Hebron.

Secondo le dichiarazioni israeliane, il raid ha colpito 11 palestinesi del paese di Tekoua’, a sud di Betlemme.

Nel campo di Balata, a est di Nablus, l’esercito ha rapito un membro del consiglio rivoluzionario di Fatah, Talel Dweikat.

I soldati hanno anche rapito il giovane Mourad Hmeidan nel campo, dopo aver devastato la casa della sua famiglia.

La campagna è culminata con il sequestro di quattro giovani palestinesi, identificati da un corrispondente di PIC come  Mosaab al-Sabagh, Nayef Abu al-Rub, Ibrahim Fayad e Islam Fawda, nella provincia di Tulkarem, a nord della Cisgiordania occupata.

A quanto riportato, le pattuglie hanno fatto irruzione nelle case dei giovani e hanno attaccato violentemente genitori e parenti.

Traduzione di F.G.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"