28 palestinesi nelle carceri israeliane da 25 anni

Al-Khalil/Hebron-PIC. Lunedì, la Commissione per i prigionieri palestinesi ha affermato che 28 prigionieri sono incarcerati nelle prigioni israeliane da oltre 25 anni, in condizioni di detenzione molto misere.

Tra questi, 13 provengono da Israele e comprendono Karim Younis, prigioniero politico da oltre 30 anni, Maher Younis, Ibrahim Abu Mukh, Rushdi Abu Mukh, Walid Daqqa, Ibrahim Bayadseh, Ahmad Abu Jaber, Bashir Khatib, Samir Sarsawi , Ibrahim Ighbarieh, Mohammad Ighbarieh, Yehys Ighbarieh e Mohammad Jabarin.

Questi prigionieri sono sottoposti ad una politica razzista sistematica, dal momento che sono allo stesso tempo palestinesi con cittadinanza israeliana, ha sottolineato la commissione.

Domenica scorsa, il prigioniero palestinese Mahmoud Jabbarin, 55 anni, è stato rilasciato dopo aver trascorso 30 anni nelle carceri israeliane.

Jabbarin, considerato uno dei più importanti detenuti palestinesi nelle carceri israeliane, era stato arrestato l’8 ottobre del 1988 e poi condannato a 30 anni di carcere, con l’accusa di avere legami con gruppi di resistenza e di aver condotto operazioni militari contro obiettivi israeliani.

Al prigioniero è stato impedito di dire addio a sua madre, che è morta lo scorso novembre, e  addirittura gli è stato impedito di telefonarle.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag:

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"