40 mila palestinesi realizzano preghiera del venerdì ad al-Aqsa

Gerusalemme occupata-PIC. Circa 40 mila palestinesi provenienti da Gerusalemme occupata e Territori palestinesi occupati del 1948 si sono concentrati nella moschea di al-Aqsa per realizzare la preghiera del venerdì.

Decine di palestinesi a cui la polizia israeliana ha vietato l’accesso nel sito sacro hanno eseguito la preghiera alla porta di al-Asbat, fuori dalla moschea, tra molte restrizioni imposte dalle forze d’occupazione israeliane nella città vecchia di Gerusalemme.

Il predicatore della moschea di al-Aqsa, Ekrima Sabri, durante il suo sermone del venerdì, ha affermato che il dipartimento per i beni religiosi ed il Consiglio per gli affari islamici di Gerusalemme non riconoscono i tribunali israeliani e le loro decisioni riguardanti la moschea di al-Aqsa.

La tensione è aumentata di recente nella moschea di al-Aqsa, dopo che centinaia di fedeli palestinesi e funzionari del dipartimento dei beni religiosi sono riusciti ad aprire l’area di preghiera di Bab al-Rahma, che si trova nella moschea, dopo 16 anni di chiusura imposta da Israele.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"