43 Palestinesi uccisi da Israele a novembre

Palestina occupata-QNN. Un centro statistico palestinese ha documentato l’omicidio di 43 palestinesi da parte di soldati israeliani. 38 delle vittime erano a Gaza durante l’escalation israeliana contro l’enclave.

Al Quds Center ha rivelato in uno studio statistico pubblicato lunedì che tre Palestinesi sono stati uccisi a Hebron, uno a Jenin, uno a Gerusalemme e 38 a Gaza, molti dei quali nell’ultima offensiva israeliana

Lo studio ha anche rivelato che gli israeliani hanno ucciso 526 palestinesi dall’annuncio del presidente USA su Gerusalemme capitale dello stato di occupazione, nel dicembre 6,2017. Tra le vittime ci sono stati 111 bambini, 22 donne, 6 palestinesi disabili; 108 gazawi colpiti dagli attacchi israeliani; 13 prigionieri, uccisi nelle carceri israeliane e un palestinese assassinato in Malesia.

Secondo lo studio, “Israele” ha ucciso anche 258 palestinesi – tra cui due giornalisti e quattro paramedici – nelle manifestazioni dalla Grande Marcia del Ritorno di Gaza, iniziate il 30 marzo 2018.

Gli israeliani hanno ucciso 111 bambini in seguito all’annuncio di Trump su Gerusalemme capitale di “Israele”: 69 sono stati uccisi nelle proteste di Gaza, mentre tre erano feti, morti con le loro madri negli attacchi israeliani.

Lo stato di occupazione continua a trattenere i corpi di 40 palestinesi, uccisi dopo l’annuncio di Trump.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"