Il 70% dei lavoratori di Gaza al di sotto della soglia di povertà

unnamedGaza-PIC. Venerdì a Gaza la Federazione Generale dei Sindacati ha affermato che il 70% dei lavoratori di Gaza è al di sotto della soglia di povertà, mentre il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 60 per cento con 213.000 lavoratori disoccupati.

In vista della Giornata Internazionale dei Lavoratori del 1° maggio, i sindacati hanno diffuso  un’infografica che mostra in dettaglio il deterioramento della situazione dei lavoratori di Gaza nel corso dell’ultimo anno.

L’infografica ha dimostrato che il 2015 è stato il peggiore per i lavoratori di Gaza, con un tasso di disoccupazione che ha raggiunto il 60 per cento con 213.000 lavoratori disoccupati. L’assedio israeliano di 10 anni a Gaza ha fortemente influenzato il settore industriale e agricolo nella Striscia di Gaza, secondo i sindacati.

Circa 70.000 lavoratori lavoravano direttamente e indirettamente nel settore dell’edilizia e delle costruzioni; tuttavia, l’assedio israeliano e la chiusura ripetitiva dei valichi di Gaza hanno  portato alla quasi completa carenza di materiale da costruzione.

Tra i 35.000 e i 40.000 agricoltori lavoravano nel settore agricolo; tuttavia il loro numero è sceso a 15.000 a causa dell’assedio israeliano.

9.000 dipendenti lavoravano nel settore tessile mentre ora sono scesi solo a 1.000 unità. L’infografica ha indicato che 936 impianti industriali sono stati danneggiati durante l’aggressione israeliana contro Gaza del 2014, anche 3227 strutture commerciali sono state distrutte, mentre 1171 impianti del settore dei servizi sono stati danneggiati oltre a 70 strutture del settore turistico.

Secondo l’infografica, 70 pescatori palestinesi sono stati arrestati e 40 pescherecci sono stati confiscati dall’inizio del cessate il fuoco nell’agosto 2014.

I sindacati hanno reso noto che le autorità egiziane hanno rilasciato sette pescatori palestinesi dopo oltre un anno di detenzione e ne hanno  arrestati altri nove lo scorso marzo. L’infografica ha sottolineato che due pescatori palestinesi sono stati uccisi dal fuoco israeliano ed egiziano mentre navigavano al largo di Gaza.

I sindacati hanno anche criticato il governo di unità nazionale palestinese per non aver mai pagato gli stipendi dei dipendenti di Gaza.

I dipendenti pubblici a Gaza non sono stati regolarmente pagati dalla formazione del governo di unità; anche se il movimento Hamas ha faticato a pagare gli stipendi regolarmente anche prima.

Lo status di dipendenti del governo dopo la formazione del governo di unità, nel frattempo, è rimasto in discussione, peggiorando le già difficili condizioni di vita di molti abitanti di Gaza.

Traduzione di Edy Meroli

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"