70 organizzazioni mandano lettera all’ONU contro lo “accordo del secolo”

Gaza-IMEMC. Martedì, 70 organizzazioni della società civile hanno tenuto una conferenza stampa di fronte all’ufficio delle Nazioni Unite a Gaza.

Hanno inviato un messaggio alle Nazioni Unite esprimendo il loro rifiuto del cosiddetto “piano di pace” statunitense, che ha lo scopo di aiutare Israele a consolidare il controllo su tutti i Territori palestinesi e di impedire la creazione di uno stato palestinese indipendente.

La lettera ha sottolineato che il piano di pace statunitense, noto come “l’affare del secolo”, non costituisce un’iniziativa o un progetto politico per il conflitto israelo-palestinese o per la pace in Medio Oriente. Piuttosto, ha lo scopo di sostenere Israele e imporre il suo controllo sui Territori palestinesi, privando i palestinesi di tutti i loro legittimi diritti garantiti dalle leggi e dalle risoluzioni di legittimità internazionali, tra cui uno dei più importanti è il diritto di stabilire uno stato palestinese indipendente entro i confini del 1967, con Gerusalemme come sua capitale.

La conferenza ha invitato le organizzazioni internazionali in generale, e le Nazioni Unite in particolare, a respingere il piano statunitense e a continuare a sostenere i diritti dei palestinesi, in conformità con le risoluzioni di legittimità e di diritto internazionale e con gli accordi firmati dalla comunità internazionale.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"