84 ragazze e donne palestinesi arrestate da Israele dall’inizio del 2017

Nablus-PIC. Secondo un rapporto del Centro per gli studi sui prigionieri palestinesi, 84 ragazze e donne palestinesi sono state arrestate dalle forze israeliane dall’inizio del 2017.

Reyad al-Ashkar, portavoce del centro, ha dichiarato che le forze israeliane hanno arrestato donne e ragazze palestinesi nel tentativo di impedire loro di unirsi a manifestazioni anti-occupazione o di compiere attacchi contro soldati e coloni israeliani.

Numerose donne e ragazze palestinesi sono state arrestate o colpite in modo arbitrario per il sospetto che potessero compiere attacchi anti-occupazione.

Fra queste 84, nove sono state identificate come minorenni, fra cui la 12enne Hadil al-Rajabi.

La 14enne Aya Amr è stata arrestata con l’accusa di aver tentato di accoltellare i soldati al checkpoint di Qalandiya.

Malek al-Ghalidh, 14, ha subito un violento pestaggio prima di essere arrestata.

Due sorelle della Striscia di Gaza sotto assedio sono state arrestate dalle forze israeliane al valico di Beit Hanun (Erez), mentre andavano in un ospedale cisgiordano per un ricovero urgente. Una delle arrestate, a quanto riportato, è malata di cancro.

Numerose altre donne e ragazze sono state arrestate dopo che le forze israeliane avevano sparato loro, ferendole. La lista include la 17enne Takwa Hamad e la 39enne Asia al-Ka’bana, entrambe di Ramallah.

Traduzione di F.G.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"