L’esercito israeliano rapisce un deputato palestinese a Hebron

SamirQadi-e1465771572928ImemcDomenica all’alba i soldati israeliani hanno rapito un deputato palestinese dalla sua casa nel paese di Surif, a nordest di Hebron, nella Cisgiordania meridionale.

La Società per i prigionieri palestinesi (PPS) ha riferito che i soldati hanno invaso la casa del deputato Samir al-Qadi, 59, e l’hanno sequestrato dopo aver perquisito violentemente la sua proprietà, danneggiandola.

I soldati hanno anche rapito Shaher Daoud, 40, nel paese di Yatta, a sud di Hebron, e Ahmad Abdul-Fattah Haddoush, a Surif.

Inoltre molti residenti di Yatta sono rimasti intossicati dai gas lacrimogeni, in seguito all’attacco dei soldati sui palestinesi che protestavano contro la chiusura del loro paese, soprattutto dopo che i militari avevano bloccato varie strade con sacchi di sabbia.

Il sequestro di al-Qadi porta a nove il numero di deputati imprigionati.

Al-Qadi è stato ripetutamente rapito e imprigionato per molti anni, e anche tenuto in detenzione amministrativa, senza accuse né processo.

Nel corso degli ultimi due giorni, l’esercito israeliano ha rapito perlomeno 36 palestinesi, in diverse parti della Cisgiordania occupata, fra cui Gerusalemme.

Traduzione di F.G.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"