65 minorenni palestinesi condannati agli arresti domiciliari

-1834423849Ramallah -PIC. La Commissione per gli affari dei Prigionieri ha sottolineato che, dall’inizio di quest’anno, l’occupazione israeliana ha condannato 65 minorenni palestinesi agli arresti domiciliari, mentre a 12 è stata imposta la detenzione amministrativa arbitraria (in assenza d’imputazione e sentenza).

Il presidente della Commissione, Issa Qaraqe, ha reso noto che, ne 2016, l’occupazione ha espulso 18 minorenni palestinesi dal loro area d’origine.

Ha anche sottolineato che Israele sfida la comunità internazionale e le risoluzioni delle Nazioni in quanto prosegue nella violazione del diritto internazionale e delle leggi umanitarie, detenendo nelle prigioni minorenni e, in generale, per gli abusi contro gli stessi.

Le autorità israeliane hanno imposto i domiciliari a Palestinesi al posto della prigionia in carcere, e i soldati effettuano spesso visite ispettive e raid improvvisi nelle loro case, col pretesto di controllare eventuali violazioni dei domiciliari.

Traduzione di Giovanna Vallone

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"