JSC: a luglio, 47 violazioni israeliane contro i giornalisti palestinesi

-1174832508PIC. Il Comitato di supporto giornalistico (JSC) ha dichiarato che le forze israeliane hanno commesso 47 violazioni contro operatori dei media e giornalisti durante lo scorso mese di luglio.

In un rapporto, il JSC ha dichiarato che l’esercito e la polizia israeliane hanno arrestato otto giornalisti palestinesi di Gerusalemme, Qalqilya e Ramallah. Ma maggior parte di loro è poi stata rilasciata durante il mese.

Le autorità israeliane hanno esteso la detenzione al giornalista Adib al-Attrash e hanno postposto il processo a un altro, Samah Duweik.

Un giornalista in detenzione amministrativa, Malik al-Qadi, è stato sottoposto a torture e maltrattamenti in un carcere israeliano, portandolo a iniziare lo sciopero della fame.

Altre violazioni contro i giornalisti comprendono le irruzioni nelle abitazioni, la confisca di auto, macchine fotografiche, aggressioni, ordini di rimozione di pagine di Facebook.

Il rapporto denuncia anche diverse violazioni commesse dalle Autorità palestinesi, tra cui l’arresto dei giornalisti Mohamed Abu Juhaisha e Mohamed Khabisa, irruzioni nelle case, divieti di partecipare a conferenze stampa.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"