Prigioniero palestinese muore in un carcere israeliano

1481478654Quds Press, Ma’an e PIC. Il prigioniero palestinese Yasser Diab Hamduna, 40 anni, di Yaabad (Jenin), è stato dichiarato morto domenica, in una prigione israeliana, dove stava scontando una condanna a 14 anni. Ne ha diffuso la notizia la Società per i prigionieri palestinesi (PPS).

Hamduna è morto per insufficienza cardiaca nella prigione di Ramon.

Waed, società per i detenuti e ex-detenuti, ha dichiarato che l’amministrazione penitenziaria di Ramon ha trasferito la salma del prigioniero nell’ospedale Soroka, a Be’er Sheva, affermando che il decesso è dovuto a negligenza medica.

Secondo il PPS, Hamduna soffriva di diversi problemi cardiaci, dall’inizio della detenzione, nel giugno del 2003, quando venne aggredito dalle forze del battaglione Nahshon. Nonostante le sue condizioni di salute, non gli furono garantite cure mediche appropriate nell’infermeria della prigione di Ramla, dov’era stato portato diverse volte.

A questo proposito, il movimento dei prigionieri palestinese nelle carceri israeliane ha dichiarato tre giorni di sciopero della fame e di lutto per la morte di Hamduna.

Con la sua morte, il numero di Palestinesi deceduti nelle prigioni israeliane è salito a 208.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"