Giovane palestinese ucciso a Ramallah a seguito di presunto attacco col coltello

Ramallah-Quds Pres221971333s, PIC e Ma’an. Giovedì pomeriggio, un Palestinese è stato ucciso dalle forze israeliane a seguito di un presunto tentativo di accoltellamento di un soldato, nel distretto di Ramallah.

Il ministero della Sanità palestinese ha identificato il giovane ucciso come Maen Nasser al-Din Abu Qaraa, 23 anni, di al-Mazraa al-Qibliyaa, nel distretto di Ramallah.

Una portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato a Ma’an che un Palestinese “armato di un coltello ha tentato di pugnalare un soldato di guardia a una fermata dell’autobus”, vicino alla colonia illegale di Ofra.

La portavoce ha aggiunto che le forze israeliane hanno sparato al Palestinese, uccidendolo.

Testimoni locali hanno reso noto che i soldati hanno impedito al personale medico palestinese di arrivare sul posto e prestare soccorso a Qaraa, mentre i medici israeliani lo hanno lasciato morire dissanguato.

Le forze israeliane hanno chiuso tutte le entrate e le strade delle cittadine vicine, Silwad e Ein Yabrud, impedendo ai Palestinesi di entrarvi o uscirvi.

Qaraa è il 238° Palestinese ucciso dall’esercito e dai coloni israeliani da ottobre del 2015.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"