MADA: azione penale per gli assassini dei giornalisti

1898926080PIC. Nella giornata internazionale contro l’impunità per i crimini ai danni dei giornalisti, il Centro palestinese per lo Sviluppo e la Libertà dei Media “MADA”, ha richiesto la fondazione di un “moot international tribunal” ovvero di un  tribunale internazionale simulato per perseguire e citare in giudizio gli assassini dei giornalisti.

Il centro MADA porterà alla fondazione di un tribunale internazionale per simulare i processi citando in giudizio gli assassini dei giornalisti, facendo luce sulle impunità perpetrate contro di loro su scala internazionale, perseguendo e punendo i colpevoli; così minimizzerà l’escalation di violenza e di crimini contro la libertà dei giornalisti e dei media.

Inoltre, il MADA presenterà una proposta dettagliata: la formazione di un tribunale internazionale simulato per la “IFEX” (la rete internazionale per la difesa e la promozione della libera espressione  della quale il MADA è un membro) alle varie parti regionali ed internazionali, applicandola dopo aver raggiunto un accordo su ogni dettaglio relativo alla formazione di tale tribunale.

Le forze israeliane hanno ucciso 41 giornalisti e lavoratori dei media (in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza), dall’inizio del 2000, compreso uno questo anno. Il totale delle violazioni registrate  in Palestina (monitorate dal Centro palestinese per lo sviluppo e la libertà dei media) dall’inizio del 2016 fino alla fine di ottobre ha raggiunto le 326 (207 commesse da Israele e 119 dall’e autorità palestinesi in Cisgiordania e la Striscia di Gaza).

Il centro MADA ha ribadito la necessità di far condannare i colpevoli, in quanto l’impunità li incoraggia a commettere ulteriori crimini.

Traduzione di Ilaria Ziccardi

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"