Una bambina palestinese di 9 anni ferita dalle forze israeliane a Shufat

-1569586724Gerusalemme-PIC e Ma’an. Lunedì sera, una bambina palestinese di 9 anni è stata ferita da proiettili di metallo al petto e al piede e altri cittadini sono rimasti intossicati dai lacrimogeni durante scontri con le forze israeliane, nel campo profughi di Shufat, a nord-est della Gerusalemme occupata.

La polizia israeliana ha sparato proiettili di metallo rivestiti di gomma e lacrimogeni dopo aver invaso il campo di Shufat. Ha anche ostacolato il trasferimento in ospedale della bambina ferita e ha bloccato l’ambulanza della Mezzaluna Rossa.

Dalla Mezzaluna Rossa hanno affermato che la polizia ha trattenuto l’ambulanza per mezz’ora al check-point di Shufat prima di permetterle di portare la ragazzina all’ospedale Hadassah, accompagnata da un veicolo militare israeliano.

Testimoni locali hanno riferito a PIC che gli scontri sono scoppiati dopo che le forze israeliane avevano invaso Shufat. La polizia ha sparato candelotti lacrimogeni contro giovani, passanti e studenti che uscivano dalle scuole.

Le forze israeliane sono state poi dispiegate nelle strade del campo e due droni hanno sorvolato l’area durante gli scontri.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"