Giovane palestinese ucciso a sangue freddo da coloni israeliani a Nablus

18582161_10211649732812451_8794245230337289280_n

Nablus-PIC e Quds Press. Giovedì pomeriggio, un giovane palestinese, Mutaz Bani Shamseh, 23 anni, di Beita, a est di Nablus, è stato ucciso, e un giornalista ferito, in una sparatoria scatenata da coloni israeliani.

L’attacco è stato perpetrato in strada Huwwara, nella zona sud di Nablus, durante una marcia di solidarietà con i prigionieri palestinesi in sciopero della fame.

Il giornalista ferito mentre copriva l’evento si chiama Majdi Eshtaiyeh, un cameraman dell’agenzia AP.

Testimoni locali hanno riferito che un colono israeliano si è avvicinato alle persone che manifestavano e ha aperto il fuoco, sparando alla testa di Bani Shamseh, che è morto subito dopo.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"