Gerusalemme, le forze di occupazione uccidono giovane disabile palestinese

Gerusalemme, le forze di occupazione uccidono giovane disabile palestinese

Gerusalemme-Quds Press. Fonti locali di Gerusalemme hanno reso noto che un ragazzo disabile, Iyad Al-Hallaq, del quartiere di Wadi Al-Joz nella Gerusalemme occupata, è stato ucciso dalle forze israeliane vicino a Bab Al-Asbat, nella Città Vecchia. Le fonti hanno riferito che le forze di occupazione hanno preso d’assalto la casa della famiglia del ragazzo. Il canale israeliano “13” ha detto che la … Continua a leggere

Palestinese ucciso dalle IOF a Ramallah per presunto attacco con l’auto

Palestinese ucciso dalle IOF a Ramallah per presunto attacco con l’auto

Ramallah-Quds Press e PIC. Un giovane palestinese è stato ucciso dalle forze di occupazione israeliane (IOF), venerdì sera, a seguito di un presunto attacco con l’auto vicino all’insediamento di Halamish, a nord-ovest di Ramallah. Fonti locali hanno riferito che le IOF hanno aperto il fuoco contro un giovane palestinese a bordo di un’auto, vicino al villaggio di Nabi Saleh, a … Continua a leggere

Gerusalemme, decine di Palestinesi partecipano alla preghiera del venerdì fuori da al-Aqsa

Gerusalemme, decine di Palestinesi partecipano alla preghiera del venerdì fuori da al-Aqsa

Gerusalemme-Quds Press e PIC. Decine di palestinesi hanno preso parte alla preghiera dell’alba, venerdì, alla Porta al-Asbat, fuori della moschea di al-Aqsa, a Gerusalemme, tra rigide restrizioni israeliane. Poche ore prima della preghiera dell’alba, la polizia israeliana ha  installato barriere e rafforzato le restrizioni ai movimenti attorno alla moschea di al-Aqsa; tuttavia, decine di fedeli sono riusciti ad entrare in … Continua a leggere

George soffocato dal razzismo degli oppressori dei popoli

George soffocato dal razzismo degli oppressori dei popoli

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. George, ti scriviamo perché sappiamo. Sappiamo cosa significa morire solo perché si porta un certo nome, sappiamo cosa significa morire per il proprio colore di pelle, per la semplice “colpa” di essere diversi. Immobilizzato su quell’asfalto, in quel momento ti sentivi solo. Ma in realtà hai esalato il tuo ultimo respiro di fronte a tutto … Continua a leggere

Categorie