A gennaio, Israele ha arrestato 500 Palestinesi

InfoPal. A gennaio 2019, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno arrestato oltre 500 palestinesi dalla Gerusalemme occupata, dalla Cisgiordania e dalla Striscia di Gaza, compresi 89 minorenni e otto donne, secondo quanto hanno reso noto, in una dichiarazione congiunta, la Società per i prigionieri palestinesi, la Commissione per i prigionieri dell’ANP e Addameer.

Il comunicato congiunto spiega che le forze israeliane hanno arrestato 102 palestinesi dalla Gerusalemme occupata, 88 da Ramallah, 80 da Hebron/al-Khalil, 55 da Jenin, 62 da Betlemme, 30 da Nablus 30 da Tulkarem, 25 da Qalqiliya, 8 da Toubas, 6 da Salfit, 10 da Gerico e 10 dalla Striscia di Gaza.

Gli arresti di gennaio portano il numero totale dei detenuti palestinesi nelle carceri israeliane a 5.700, tra cui 48 donne e 230 minorenni.

Durante il periodo segnalato, le autorità israeliane hanno trattenuto 95 palestinesi in detenzione amministrativa senza accusa né processo, 50 dei quali nuovi arresti. Il numero totale di detenuti amministrativi è  di 500.

La dichiarazione ha anche sottolineato che 18 giornalisti sono attualmente detenuti nelle carceri israeliane, tra cui tre donne, tre amministrativi, due condannati all’ergastolo e due a lunghe pene detentive.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"