Adolescente palestinese in cella d’isolamento da quasi un mese

PIC e MEMO. Un adolescente palestinese è rinchiuso in una cella di isolamento nella prigione israeliana di Ofer da 27 giorni come punizione per aver rifiutato di stare in cella con criminali israeliani.

Secondo la Commissione palestinese dei detenuti e degli ex detenuti, le forze di occupazione israeliane hanno rapito il quindicenne Musaab Abu Ghazalah, da Gerusalemme, il 22 dicembre 2019 e successivamente lo hanno trasferito nel carcere di Ofer, che viene utilizzato per imprigionare i minorenni israeliani condannati per crimini.

Dopo che i carcerieri israeliani hanno respinto la sua richiesta di trasferirlo in una prigione di sicurezza in cui ci sono detenuti palestinesi, Abu Ghazalah ha fatto lo sciopero della fame per due giorni.

Abu Ghazalah era stato posto agli arresti domiciliari per un anno e mezzo, ma subito dopo aver completato il suo mandato, un tribunale israeliano lo ha condannato a tre mesi di prigione.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"