Al-Agha: l’agricoltura va verso la paralisi totale.

Gaza – Infopal

Mohammad al-Agha, ministro dell’agricoltura palestinese nel governo Haniyah, ha invitato i colleghi arabi e stranieri a visitare la Striscia di Gaza per conoscere da vicino l’ampiezza del danno arrecato al settore a causa dell’assedio.

Durante il settimanale incontro con i direttori e i tecnici del ministero, al-Agha ha dichiarato che la distruzione giornaliera dei terreni agricoli e delle sue strutture alla frontiera est e nord della Striscia di Gaza "ha superato ogni immaginazione. Tutti devono assumersi le proprie responsabilità, in primo luogo il governo che ha promesso di sostenere i contadini e di risarcirli, nel limite delle possibilità, delle perdite subite".

E ha rivolto un messaggio ai ministri dell’agricoltura arabi partecipanti alla seduta dell’organizzazione araba per lo sviluppo agricolo, riunita a Riad, in Arabia Saudita: "Speriamo che durante il vostro incontro mettiate l’agricoltura palestinese in cima alle vostre agende e che contribuiate a togliere l’assedio imposto sul nostro popolo".

Al-Agha ha spiegato che il 75% dei terreni agricoli stanno diventando desertici a causa della continua distruzione operata dalle forze di invasione israeliane e per la mancanza di carburante per far azionare i pozzi d’acqua e le attrezzature agricole.

Si ricorda che il tema della XXX riunione dei ministri dell’agricoltura arabi è la "Desertificazione dei terreni agricoli nel mondo arabo". Le aree agricole ammontano a 9,8 milioni di chilometri quadrati, circa il 68% del mondo arabo, mentre lo spazio minacciato dalla desertificazione è di circa 2,87 milioni, circa il 20%.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"