Al-Khudari: ‘Israele ha iniziato la guerra psicologica contro la flotta che romperà l’embargo’

Gaza – Infopal. Jamal al-Khudari, presidente del Comitato popolare contro l'embargo, commenta le notizie riguardanti i preparativi israeliani per fronteggiare la flotta che giungerà a Gaza per rompere l'embargo, e parla di “guerra psicologica” volta a scoraggiare gli attivisti che prenderanno parte all'impresa.

“Le notizie riguardanti questi preparativi fanno presupporre che vi sarà una battaglia in mare, come se le navi della solidarietà trasportassero delle forze armate!”

“Invece queste navi portano aiuti: attrezzature, cemento, case prefabbricate per i senzatetto a causa dell'aggressione israeliana, mentre non v'è traccia alcuna di 'minaccia militare', né di alcuna infrazione del diritto internazionale della navigazione”.

Questa flotta, invece, rientra in una forma di resistenza civile pacifica, la cui missione principale è il tentativo di rompere l'embargo di Gaza in atto da quattro anni, per portare aiuti ad oltre un milione e mezzo di palestinesi della Striscia.

Al-Khudari sottolinea che queste notizie fatte circolare da Israele mirano a esercitare pressioni mediatiche sempre più forti, in particolare da quando la prima nave è salpata la notte scorsa dall'Irlanda, diretta verso la Grecia, piena di aiuti umanitari.

Al-Khudari spiega inoltre che opporsi a queste navi significa mettersi contro quaranta Paesi ai quali appartengono i 600 attivisti, tra cui si annoverano parlamentari, politici, personalità varie e rappresentanti di organizzazioni giuridiche e umanitarie, i quali partiranno in veste ufficiale, in base al normale diritto della navigazione, sotto gli occhi del mondo intero.

Il presidente del Comitato popolare contro l'embargo ha infine detto che Israele, anziché pensare a come contrastare la flotta in arrivo, dovrebbe abolire l'embargo, aprendo i valichi e permettendo perciò il passaggio di tutto ciò di cui ha bisogno la popolazione di Gaza per vivere.

Articolo correlato:

Israele: fermare flotta per Gaza a tutti i costi. Organizzatori: pronti a tutto.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"