Al-Khudari: ‘Proteggere la Flotilla invece di fare le ispezioni’

Gaza – Infopal. Il deputato Jamal al-Khudari, presidente del Comitato popolare contro l'assedio, ha invitato la comunità internazionale a proteggere i partecipanti alla Freedom Flotilla, soprattutto alla luce del fatto che Israele non nasconde le sue intenzioni e i suoi politici fanno a gara nel ribadire i metodi con cui impediranno alla Flotta di sbarcare sulle coste di Gaza.

Al-Khudari ha sottolineato il pericolo che questo comporta per le persone fisiche dei 750 partecipanti, che stanno soltanto trasportando degli aiuti umanitari da consegnare al milione e 700 mila abitanti della Striscia assediata.

Egli ha quindi accennato ai provvedimenti che prevedono di adottare le autorità israeliane, che potrebbero includere anche ispezioni dei commando militari e dei cani-poliziotto, oltre all'intervento degli aerei militari, come se le navi stessero trasportando un esercito armato.

“Invece di affrontare gli attivisti umanitari – ha aggiunto il parlamentare – bisognerebbe porre fine all'embargo, aprire i passaggi commerciali e permettere di vivere una vita decente come quella che vive il resto del mondo”. Ad ogni modo – ha proseguito – bloccare l'accesso alla Flotilla non impedirà che vengano organizzate altre spedizioni umanitarie volte a rompere l'assedio di Gaza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"