Al-Masri: Hamas non mendica il dialogo con nessuno e la mediazione egiziana nelle trattative e nella questione di Shalit è ancora valida

Gaza – Infopal

Il deputato Mushir al-Masri, capogruppo parlamentare di Hamas, ha sottolineato con forza che il suo movimento “non mendica la tregua con nessuno”, e ha affermato che la mediazione egiziana è ancora in piedi su diversi fronti, come ad esempio nel dialogo tra i due movimenti Fatah e Hamas e nella questione del soldato Jilad Shalit.

Al-Masri, in una dichiarazione alla stampa, ha detto: “È prematuro parlare di tregua alla luce delle continue aggressioni israeliane, e qualsiasi complotto palestinese o israeliano per escludere Hamas dal dialogo non riuscirà”. Ha poi ribadito che le continue minacce israeliane riguardo ad un’eventuale invasione totale della Striscia di Gaza sono "la dimostrazione della profonda crisi che sta attraversando il governo di occupazione".

Al-Masri ha tuttavia affermato che a mettere in moto le due questioni della tregua e del soldato Shalit, fino a questo momento, è stato soltanto Israele, che ha iniziato ad impegnarsi in modo più costruttivo nei suoi rapporti con la resistenza palestinese e, in misura maggiore, nella questione di Shalit, dopo aver eseguito ogni tentativo possibile per liberare il soldato. Il deputato ha inoltre aggiunto “Oggi si è iniziato a parlare dello scambio di detenuti, che Hamas considera una soluzione attuabile per il sequestro di Shalit”.

Lo stesso al-Masri, ritornando sul rifiuto da parte di Hamas di qualsiasi richiesta di tregua, ha infine chiarito: “Qualsiasi discorso sulla tregua avviene in base a condizioni ben precise, e cioè in base alla possibilità di scambiare prigionieri e all’impegno da parte d’Israele a fermare le proprie aggressioni contro il popolo palestinese in ogni luogo”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"