Anniversario della Giornata della Terra. 23,49 mila ettari di terreni occupati dalle colonie e dal Muro di separazione.

Sondaggio palestinese: ammonta a 234,9 mila dunum (23,49 mila ettari) i terreni occupati dalle colonie e dal Muro di separazione

L’Ufficio centrale palestinese per la statistica ha emesso un comunicato in ricordo della Giornata della Terra, che ricorre il 30 Marzo, per esporre i risultati di una ricerca:

il 24,8% della terra palestinese è terreno agricolo.

I territori palestinesi ammontano a 6020 chilometri quadrati, di cui 1490,6 di terreni agricoli e 19,7 di boschi (1,5%).

La maggior parte dei terreni agricoli (77%) è in coltivazione perenne, la maggior parte dei raccolti sono senza irrigazione (89,7%).

Il valore del prodotto agricolo ammonta a 331,9 mila dollari a chilometro quadrato.

Nei territori palestinesi a metà del anno 2006 c’erano 646 persone a chilometro quadrato.

Il numero di persone nei territori occupati a metà dell’anno 2006 era di circa 645,9 persone a chilometro quadrato: in Cisgiordania 432,3; nella Striscia di Gaza circa 3955,7; la città di Gaza è la più popolata con circa 6833,8 persone a chilometro quadrato. Gerico è la meno popolata, con 73,6 persone a chilometro quadrato.

I terreni agricoli, nell’anno 2005, ammontavano a circa 305,1 metri quadrati a persona, in Cisgiordania 459,5, nella Striscia di Gaza circa 41,4 metri.

Su 187 mila dunum (18,7 mila ettari) sono costruite le colonie israeliane in Cisgiordania

Le colonie israeliane sono costruite su 187,7 chilometri quadrati (3,3%) della Cisgiordania come risultava fino al mese di agosto 2005. La maggior parte si trova nella provincia di Gerusalemme, occupando circa 44,4 chilometri quadrati (12,9%), e poi nella provincia di Ramallah e Al-Bireh, con circa 30,3 chilometri quadrati (3,5%) dei terreni.

Il numero ufficiale delle colonie in Cisgiordania è di 144 (fino alla fine dell’anno 2005), la maggior parte nella provincia di Gerusalemme (26 colonie, di cui 16 annesse a Israele), nella provincia di Ramallah e Al-Bireh (24 colonie).

Il numero dei coloni in Cisgiordania circa 451.441 (anno 2005), la maggior parte abitano nella provincia di Gerusalemme – 54,7%, cioè 191.575, e 55.268 coloni si trovano nel resto della provincia.

Nelle province di Ramallah e Al-Bireh ci sono 71.967 coloni; a Betlemme 43.737, a Salfit 28.830.

4790 ettari confiscati per costruire il Muro.

Le autorità di occupazione israeliane hanno confiscato decine di migliaia di ettari della Cisgiordania dai proprietari palestinesi per costruire il Muro di separazione e per l’espansione delle colonie.

I terreni confiscati per la costruzione del Muro a giugno 2005 ammontavano a circa 4790 ettari.

I terreni isolati e circondati dal Muro e dalla linea del "cessato il fuoco" (Linea verde), a circa 30.1 ettari, ed è abitata da 44.273 palestinesi.

Alla fine della costruzione del Muro e dell’espansione delle colonie, verranno annessi i gruppi di insediamento della Cisgiordania – il più importante è quello di Ma’alih Adomim, che isola Gerusalemme dal suo ambiente palestinese, di Al-Gor, che isola i territori della Cisgiordania e toglie al popolo palestinese la sua fonte di cibo -, e il raggruppamento delle colonie di Ariel che dividono i territori della Cisgiordania in due parti. 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"