Anniversario della morte di Yasser Arafat.

Riceviamo dall’Associazione Palestina nel Cuore e pubblichiamo:

11 NOVEMBRE 2007:
ANNIVERSARIO  DELL’ASSASSINIO DEL PRESIDENTE
YASSER  ARAFAT – ABU AMMAR 
COMBATTENTE PALESTINESE E PREMIO NOBEL PER LA PACE
 
   Il 13 novembre del 1974 nel suo discorso all’ONU Arafat esortava la comunità internazionale a intervenire per dare ai palestinesi il diritto ad una PALESTINA LIBERA ED INDIPENDENTE; queste le sue parole: “Sono venuto portando un ramo d’ulivo ed un fucile da rivoluzionario. Non fate che il ramo d’ulivo cada dalla mia mano”.
Quell’appello  è caduto nel vuoto! Solo negli ultimi  5 anni Israele ha  assassinato  5.794 palestinesi e ne ha imprigionati 11.000, tra cui 40 parlamentari.
Lo stato sionista sta perseguendo una politica di pulizia etnica terrorizzando e strangolando economicamente la popolazione araba della Palestina storica. Gli oltre 100.000 alberi di ulivo e da frutto sradicati, la disoccupazione al 70%, l’aumento della mortalità infantile a livelli prima impensabili sono gli indicatori della politica razzista perseguita da Tel Aviv. A questo si è aggiunto l’embargo contro Gaza, una striscia di terra abitata da oltre un milione e mezzo di persone, un embargo vergognosamente sostenuto dal governo italiano e dalla comunità europea.
Occorre mobilitarsi affinché la politica genocida  e terrorista dello stato israeliano abbia fine e non trovi complicità nel governo italiano.
 
Domenica 11 novembre, alle ore 12, in via dei Sabelli (di fronte al cinema Tibur) ci sarà una semplice cerimonia in memoria del comandante Yasser Arafat e in solidarietà con la resistenza del popolo palestinese.
 
Comitato Palestina nel cuore Forum Palestina

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"