ANP: Gerusalemme Est deve essere riconosciuta come capitale della Palestina

MEMO e WAFA. Venerdì 1° dicembre, Nabil Abu Rudeineh, portavoce della presidenza dell’Autorità Nazionale Palestinese, ha dichiarato a WAFA che “qualsiasi soluzione (al conflitto arabo-israeliano) deve riconoscere Gerusalemme Est come capitale di uno stato indipendente di Palestina”.

“La tensione e il caos continueranno a dominare la regione e tutto il mondo – ha aggiunto Abu Rudeineh – fintantoché la questione palestinese rimarrà irrisolta. La legittimità internazionale, che riconosce lo stato di Palestina nell’Assemblea Generale dell’ONU del 29 novembre 2012 e rende illegale l’occupazione, da sola creerà un’atmosfera adeguata a risolvere tutte le crisi della regione e ristabilirà l’equilibrio delle relazioni arabo-statunitensi”.

Il dirigente dell’ANP ha dichiarato che Abbas è impegnato per una “pace giusta” basata sulla soluzione a due stati, sul riconoscimento arabo e internazionale e sull’iniziativa di pace araba. Ha osservato che la regione sta affrontando “sfide difficili” che non devono far perdere di vista i diritti dei Palestinesi.

Traduzione di Antonina Borrello

 

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"