ANP paga stipendi a prigionieri e famiglie di vittime palestinesi

Palestina-MEMO. Domenica, l’Autorità Palestinese (ANP) ha pagato stipendi alle famiglie delle vittime e dei prigionieri detenuti da Israele, nonostante le autorità d’occupazione abbiano detratto l’importo totale di tali pagamenti dalle entrate fiscali raccolte in vece dell’ANP, secondo quanto riferito da fonti della stampa locale. I pagamenti sono stati fatti anche ai palestinesi feriti dalle forze di sicurezza israeliane.

Il primo ministro dell’ANP, Rami Hamdallah, ha dichiarato che il suo governo ha iniziato a pagare gli stipendi e presto avrebbe pagato i salari parziali dei propri dipendenti. Ha accusato Israele di stringere la presa attorno all’ANP per indebolire la sua capacità di servire il suo popolo e ha affermato che “il sostegno popolare” verso il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas avrebbe aiutato l’autorità di Ramallah ad effettuare i pagamenti.

Tuttavia, centinaia di famiglie di vittime, prigionieri e palestinesi feriti a Gaza non hanno ricevuto alcun pagamento. Nel frattempo, gli stipendi di migliaia di dipendenti dell’ANP nella Striscia di Gaza sono stati tagliati il ​​mese scorso.

Il 17 febbraio, il governo israeliano ha deciso di detrarre  39 milioni di dollari dalle entrate fiscali raccolte dalle dogane israeliane per conto dell’ANP. La misura è stata imposta come punizione contro i pagamenti verso coloro che Israele considera “terroristi” e non prigionieri politici.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"