Appello all’unità dai Palestinesi in Europa contro l’Accordo del Secolo

Copenhagen-PIC. La dichiarazione conclusiva della 17ª Conferenza dei Palestinesi in Europa chiede di permettere ai Palestinesi che vivono all’estero di partecipare al processo decisionale politico e allo sviluppo del loro lavoro nazionale.

Il documento afferma che l’unico modo per risolvere le differenze tra le fazioni rivali palestinesi è quello di impegnarsi in un ampio dialogo nazionale, sottolineando l’importanza dell’unità nazionale per affrontare l’Accordo del Secolo del presidente USA, Donald Trump.

La Conferenza ha invitato la leadership palestinese “a smettere di fornire all’occupazione israeliana opportunità e coperture per continuare nelle sue pratiche di aggressione contro il popolo palestinese, ponendo fine a colloqui palesi e occulti e alla cooperazione con l’occupazione israeliana”.

Il documento ha evidenziato l’importanza di riformare e riattivare le istituzioni dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) e consentire a tutti i Palestinesi di unirsi a loro.

Ha esortato i Paesi europei e le loro organizzazioni a onorare i loro impegni di principio nei confronti della giustizia, dei diritti umani e del diritto internazionale, e a porre fine a tutte le forme di sostegno e cooperazione con Israele, e a ritenerlo responsabile delle gravi violazioni contro il popolo palestinese.

Il documento ha anche denunciato alcuni stati arabi per aver “normalizzato i rapporti con lo stato israeliano prima di raggiungere una soluzione finale che conceda al popolo palestinese i suoi diritti”.

Invita infine “i partiti arabi ad astenersi dal compiere tali passi e rispettare le posizioni dei popoli arabi che rifiutano ogni forma di normalizzazione con l’occupazione”.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"