Articoli sul sabotaggio della nave irlandese

La notizia del sabotaggio della nave irlandese:

http://freedomflotillanews.wordpress.com/2011/06/30/irish-ship-to-gaza-sabotaged-by-israeli-agents-in-turkish-waters/

http://english.ahram.org.eg/~/NewsContent/2/8/15354/World/Region/Irish-Gaza-flotilla-ship-sabotaged-by-Israel-organ.aspx

Sabotata nella località turca di Göcek, la nave irlandese della Flotilla ha subito “gravi danni, difficili da riparare”, stando alle dichiarazione di Fintan Lane, coordinatore di “Saoirse”.

“L’albero di trasmissione è stato danneggiato da sabotatori che lo hanno tagliato, forato, ed è possibile anche che ne abbiano staccato una parte.

L’albero non è integro ed è stato curvato in una maniera tale da comprometterne la funzionalità”.

Per Lane, “l’azione di sabotaggio è stata altamente rischioso e nient'altro che un atto di terrorismo internazionale”. 

“Irish Ship to Gaza” ha comunicato che “Saoirse non potrà partecipare a Freedom Flotilla 2”.

http://gazatvnews.com/2011/06/irish-ship-will-not-sail-to-gaza-after-sabotage/

“Saoirse non partirà”.

In questo articolo si afferma che il danno sulla nave irlandese è stato scoperto lunedì sera, quando il capitano ha iniziato a percepire alcune anomalie, fino a riscontrare che mancava un pezzo dell’albero di trasmissione.

Anche qui, per Lane “sono stati subacquei a portare a termine l'azione di sabotaggio. Una volta in mare, ci sarebbe stato l'incidente”. 

Come riporta pure Imemc, a “Gaza Tv” Lane confida che “è stata un’operazione di subacquei proprio come accaduto alla prima nave sabotata, ‘Juliano’”.

http://www.imemc.org/article/61581 

Secondo quanto riporta l’agenzia “Imemc”, gli attivisti sostengono che “le modalità di azione contro la nave irlandese sono state identiche a quelle che avevano colpito la nave greca 'Juliano'”, quindi l’operazione è stata condotta da sub.

L'annuncio della notizia come riportato oggi sul sito della Irish Boat to Gaza

http://irishshiptogaza.org

Una terribile notizia ci è giunta stamattina – la nave irlandese “Saoirse” è stata sabotata, probabilmente da parte di agenti di Israele. Il danno è ingente, se infatti, non lo si fosse scoperto in tempo, avrebbe messo seriamente a rischio la vita dei passeggeri una volta in mare.

E’ un inaccettabile atto di aggressione contro la nave irlandese (di sovranità irlandese) contro la Freedom Flotilla, e soprattutto contro il popolo palestinese che questa Flotilla aveva l'intenzione di raggiungere in gesto di solidarietà umanitaria.

Nel corso della giornata, verranno forniti tutti i dettagli del sabotaggio, con foto e video del danno.

“Irish Ship To Gaza” ha indetto una “manifestazione d'emergenza, oggi, in risposta a questo atto oltraggioso. Chiediamo alle persone di ritrovarsi intorno alle ore 18 davanti alla stele in via O’Connell Street. Da lì marceremo fino all’ambasciata israeliana e allestiremo un sit-in notturno (portate quindi sacchi a pelo), perché chiederemo la chiusura dell'ambasciata israeliana!

“C’è bisogno di protestare nel modo più visibile possibile pertanto, se siete in possesso di tamburi, fischietti o altro, portateli con voi.

“Si è trattato di un atto di sabotaggio contro una missione umanitaria della società civile (finanziata da migliaia di irlandesi) e bisogna protestare nella maniera più determinata”.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"