Bambina palestinese ferita a seguito di tentativo di sequestro da parte di coloni israeliani vicino a Nablus

Nablus – WAFA e PIC. Domenica, una bambina palestinese di 11 anni, Hala Mash’hour, è rimasta ferita mentre un gruppo di coloni ha attaccato la casa della sua famiglia, nella cittadina di Madama, a sud di Nablus, nella Cisgiordania occupata, secondo quanto affermato da una fonte locale.

Israeliani provenienti dalla vicina colonia di Yitzhar, nota per la sua comunità di coloni terroristi, hanno attaccato una casa con pietre e hanno rotto le sue finestre, colpendo Hala in testa.

I coloni hanno anche cercato di rapire la ragazzina, ma sono stati scacciati dai residenti palestinesi, che hanno costretto gli aggressori a lasciare il villaggio.

La bambina è stata trasferita in un ospedale nella città di Nablus per ricevere cure mediche.

La colonia di Yitzhar è nota per la sua comunità di coloni che hanno commesso diversi attacchi contro i palestinesi e le loro proprietà, tra cui incendi dolosi, lancio di pietre, sradicamento di raccolti ed ulivi, attacchi contro case vulnerabili, tra le altre cose.

Il vandalismo da parte dei coloni delle proprietà palestinesi nei Territori occupati è quasi un evento quotidiano ed i loro attacchi sono raramente perseguiti dalle autorità d’occupazione israeliane.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"