Barghouthi invita ad intensificare gli sforzi per l’unità nazionale

511641094Nazareth-PIC. Il leader del movimento Fatah, detenuto nelle prigioni israeliane, Marwan Barghouthi, ha sottolineato l’importanza primordiale di mettere fine al disaccordo e di intensificare gli sforzi per tornare all’unione nazionale.

Secondo quanto riportato da Jamal Zahalka, Barghouthi, dalla sua prigione di Ghilboa, ha invitato a rimettere al suo giusto posto la causa palestinese in quanto causa di liberazione nazionale e non semplice richiesta per migliorare la situazione materiale dei cittadini sotto l’occupazione.

“Il nostro obiettivo è uno Stato indipendente, non un’autorità sotto il regime di occupazione”, ha aggiunto Barghouthi, che ha espresso orgoglio nel veder crescere il ruolo dei palestinesi nei territori occupati nel 1948. Il detenuto palestinese ha visto nella lista comune e nel comitato di controllo un messaggio indirizzato al popolo palestinese che prova che l’unione nazionale è un dovere e che è possibile.

Da parte sua, Zahalka che ha incontrato Barghouthi nella prigione per tre ore, ha rivelato che “il governo della destra fascista israeliana attuale non mostra nessun cambiamento nella politica sionista”, assicurando che questa politica di repressione, di embargo e di ebraicizzazione è la stessa, a discapito del partito che è al governo sionista. Ha assicurato che “spetta al popolo palestinese perseguire la lotta e contare solo su se stessa”.

Traduzione di Giovanna Vallone

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"