Bloccata la strada che conduceva a scuola demolita da Israele, tracce dell’edificio fatte sparire

Hebron-WAFA. In un tentativo di cancellare tutte le tracce di una scuola nel sud della Cisgiordania demolita da Israele, le forze militari sono tornate sul posto, questo lunedì, hanno raso l’area e bloccato una strada di accesso, per impedire ai palestinesi di ricostruirla, secondo quanto affermato da un funzionario locale del ministero dell’Istruzione.

Khaled Abu Sharar, direttore per dipartimento per l’istruzione nell’area di Hebron, ha dichiarato a WAFA che i veicoli militari israeliani hanno fatto irruzione nella zona in cui si trovava la scuola elementare di al-Simiya, hanno distrutto ciò che rimaneva, rimosso le indicazione dell’area scolastica e bloccato con della spazzatura la strada che conduce al sito della scuola.

Le forze israeliane hanno demolito l’asilo e la scuola elementare a dicembre, e quando i palestinesi hanno allestito le tende per continuare le lezioni, l’esercito è tornato una settimana dopo e ha rimosso tutte le tende ed il materiale da costruzione, lasciando tutti e 35 gli alunni senza accesso all’istruzione.

La scuola, situata nell’Area C della Cisgiordania, sotto il pieno controllo militare israeliano, era stata costruita con l’assistenza di donatori per fornire istruzione a due comunità beduine nel sud di Hebron. L’Area C costituisce oltre il 60 per cento dell’area della Cisgiordania occupata, dove Israele non consente alcuna costruzione o sviluppo palestinese.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"