Campagna Europea per la fine dell’Assedio di Gaza: migliaia di partecipanti in varie città dell'Europa.

Campagna Europea per la fine dell’Assedio di Gaza

 

 

Sabato 23 febbraio, numerose manifestazioni e iniziative organizzate in tutto il mondo hanno accolto l’invito a partecipare alla Campagna Europea per la fine dell’Assedio di Gaza.

 

 

Italia – Milano

 

Rompete l’assedio … fate cadere il muro

 

Sabato pomeriggio, centinaia di manifestanti si sono radunati nel centro di Milano, per chiedere la fine immediata dell’asfissiante assedio imposto sulla Striscia di Gaza.

Il sit-in ha avuto inizio alle 17 ed è stato organizzato dall’Associazione Benefica di Solidarietà con il Popolo Palestinese, in collaborazione con le comunità arabe e islamiche e altre associazione italiane.

I manifestanti portavano striscioni e cartelli di condanna del feroce assedio imposto alla Striscia di Gaza, e cge richiedevabi di lasciar entrare cibo e medicine ai malati e ai bisognosi. Numerose donne e bambini hanno acceso le fiaccole e hanno ostentato la bandiera palestinese.

I rappresentanti delle associazioni partecipanti, tra cui l’agenzia stampa Infopal.it, hanno chiesto la fine immediata dell’assedio e hanno condannato le difficili condizioni umanitarie e il sostegno ingiustificabile all’occupazione e alla sua politica. Hanno inoltre chiesto di far conoscere al mondo, anche attraverso le immagini, la sofferenza del popolo palestinese, in particolare nella Striscia di Gaza. 

 

Francia – Lile

 

Migliaia di manifestanti francesi hanno sfilato in solidarietà con il popolo palestinese.

 

La comunità palestinesi, in collaborazione con l’Associazione Franco – Palestinese, hanno  organizzato un sit-in nella Lile a cui hanno partecipato migliaia di francesi, arabi e musulmani. I manifestanti hanno salutato la resistenza del popolo palestinese e hanno chiesto al governo francese di muoversi per premere su Israele affinché metta fine all’assedio contro i civili nella Striscia di Gaza.

La folla gridava: “Gaza è assediata, la Francia deve intervenire”, “la nostra anima e il nostro sangue per Gaza”, “Siamo tutti palestinesi”. 

 

Svezia – Malmo

Il Centro Palestinese di Giustizia ha accolto l’invito a partecipare alla giornata internazionale di solidarietà con Gaza, organizzando un sit-in a Malmo e uno in un’altra città.

Nonostante il freddo pungente, palestinesi e arabi hanno partecipato alla manifestazione per condannare le pratiche disumane dell’occupazione israeliana perpetrate contro il popolo palestinese assediato a Gaza.


Olanda – Den Haag

Il Forum Palestina per i Diritti e la Solidarietà ha indetto un sit-in davanti al parlamento olandese nella provincia di Den Haag, a cui hanno partecipato decine di associazioni e centinaia di cittadini palestinesi, arabi e olandesi in solidarietà con la popolazione assediata nella Striscia di Gaza.

I manifestanti hanno condannato il Muro dell’Apartheid in Cisgiordania e l’assedio a Gaza, e hanno chiesto alla comunità internazionale di affrettarsi per rompere l’embargo, perché viola tutte le leggi umanitarie.

I partecipanti hanno chiesto anche la fine della guerra e dell’occupazione israeliana affinché tutta la regione viva in pace.

 

 

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"