Campagna internazionale per liberare 21 giornalisti palestinesi rinchiusi nelle prigioni israeliane

1670478699Ramallah-PICIl sindacato dei giornalisti palestinesi ha lanciato una campagna internazionale per liberare 21 giornalisti rinchiusi nelle prigioni dell’occupazione israeliana.

Il sindacato ha precisato, in un comunicato pubblicato lunedì, che la Francia, la Gran Bretagna, l’Italia, la Spagna e diversi sindacati di giornalisti in Europa e America Latina parteciperanno a questa campagna, sottolineando l’intenzione di inviare delle lettere all’Unione internazionale e Europea dei giornalisti per chiedere al capo del governo israeliano e al suo ministro della Difesa di porre fine alla prigionia di 21 giornalisti palestinesi.

Il sindacato palestinese ha spiegato che il tribunale militare di Ofer, a Ramallah, ha convalidato l’arresto amministrativo di quattro mesi del membro della sua segreteria generale, Omar Nezal, che potrebbe rinnovarsi all’infinito.

Nella lettera indirizzata a Netanyahu, l’Unione internazionale ha ricordato che l’arresto di Nazel giunge pochi mesi dopo il termine del suo incarico come redattore capo della catena Filastine al-Yawm. L’ufficio di Ramallah è stato chiuso con la forza, “ed è questo che provoca disapprovazione e condanna da parte nostra”, aggiunge la lettera.

Traduzione di Giovanna Vallone

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"