Capodanno ebraico: Israele impone chiusura totale di Cisgiordania e Striscia di Gaza

PIC. L’esercito di occupazione israeliano ha annunciato venerdì l’imposizione della chiusura ermetica alla Cisgiordania occupata e di tutti i valichi di frontiera con la Striscia di Gaza per celebrare il capodanno ebraico.

Secondo la radio israeliana Makan, l’esercito di occupazione ha dichiarato che tale procedura sarà applicata fino a mezzanotte di domenica: in base ad essa, ai palestinesi non sarà consentito entrare nei Territori occupati nel 1948, ad eccezione dei casi umanitari, di medici e dell’emergenza, e solo dopo l’approvazione del coordinatore delle attività governative nei Territori palestinesi.

Le festività ebraiche di solito assistono all’intensificarsi delle restrizioni israeliane e sono un’occasione per molestare i nativi palestinesi limitando i loro movimenti tra diverse città e villaggi  a causa delle barriere che le forze di occupazione erigono agli ingressi in Cisgiordania.

Decine di migliaia di lavoratori palestinesi non saranno in grado di raggiungere i loro posti di lavoro a causa della chiusura.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"