Caso Mabhouh: salgono a 26 le persone sospette coinvolte nell’assassinio

 

Dubai – Agenzie. La polizia degli Emirati Arabi Uniti ha dichiarato che il numero di persone sospettate di essere coinvolte nell'assassinio del leader di Hamas, Mahmoud Al Mabhouh, è salito a 26.

Tutti sarebbero in possesso di passaporti europei.

Il Dipartimento di polizia di Dubai ha infatti affermato che alla lista degli 11 sospetti, divulgata nei giorni scorsi, si sarebbero aggiunti altri 15 nomi.

Quattordici tra i nuovi sospetti hanno usato carte di credito VISA di una banca statunitense, e  hanno lasciato gli Emirati diretti in Europa, Hong Kong, Tehran e Usa.

I sospetti assassini con passaporto britannico sono ora 12, mentre 6 quello irlandese e 4 francese, 3 australiano e uno tedesco.

Secondo la polizia di Dubai, ognuno di loro aveva compiti differenti. Dalle indagini è anche emerso che uno dei criminali era amico di Al-Mabhouh e stava viaggiando con lui.

Si tratta di Mohammad Nassar, arrestato ieri in Siria, con l'accusa di essere al servizio del Mossad, i famigerati servizi di intelligence israeliani e di aver fornito informazioni fondamentali per l'assassinio del dirigente palestinese.

Mabhouh è stato ucciso il 18 gennaio, mentre si trovava a Dubai.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"