Archivio Categoria: Giovani prigionieri e Ahed Tamimi

Ingiustizia israeliana: prorogata la detenzione di Ahed Tamimi

Ingiustizia israeliana: prorogata la detenzione di Ahed Tamimi

PIC. Mercoledì pomeriggio, il tribunale militare israeliano di Ofer ha prolungato la detenzione dell’adolescente palestinese Ahed al-Tamimi (16 anni), fino alla fine del mese per completare le procedure investigative. L’ordine di detenzione, il quinto consecutivo, è stato eseguito su richiesta del pubblico ministero militare israeliano in attesa della formulazione di un’accusa contro la giovane prigioniera. Le forze di occupazione israeliane … Continua a leggere

Nabi Saleh, cittadina di Ahed Tamimi, dichiarata “zona militare chiusa”

Nabi Saleh, cittadina di Ahed Tamimi, dichiarata “zona militare chiusa”

WAFA e Ma’an. Il 13 gennaio, l’esercito israeliano ha dichiarato la cittadina cisgiordana di Nabi Saleh, area di residenza dell’attivista adolescente imprigionata Ahed al-Tamimi, “zona militare chiusa”, sigillandone gli ingressi e le uscite. L’agenzia dell’Autorità palestinese, Wafa, ha riferito che le forze israeliane hanno creato barriere sulla strada principale che porta a Nabi Saleh e hanno impedito ai Palestinesi, compresi … Continua a leggere

Perché Israele ha paura di Ahed Tamimi

Perché Israele ha paura di Ahed Tamimi

Palestine Chronicle. Di Marion Kawas. La narrazione di Ahed Tamimi, che ha recentemente diventato il volto dei giovani prigionieri palestinesi, ha raggiunto un nuovo record nel primo giorno del 2018: Israele ha sottolineato che avrebbe accusato l’adolescente, trasformandola in un esempio di “giustizia israeliana”, il che significa che quasi sicuramente dovrà passare del tempo in prigione. Il destino di Ahed è … Continua a leggere

L’ONU: preoccupati per la detenzione di Ahed Tamimi

L’ONU: preoccupati per la detenzione di Ahed Tamimi

Ramallah-PIC e Quds Press. Lunedì le Nazioni Unite hanno espresso preoccupazione per la detenzione da parte di Israele dell’attivista palestinese di 16 anni, Ahed al-Tamimi. “Ciò che è chiaro è che le persone hanno bisogno di avere i loro diritti rispettati. La detenzione dei bambini è la nostra particolare preoccupazione e abbiamo fatto conoscere queste preoccupazioni”, ha affermato il portavoce … Continua a leggere

Israele attua una deliberata politica per terrorizzare i minori palestinesi

Israele attua una deliberata politica per terrorizzare i minori palestinesi

Di Kamel Hawwash. All’inizio della seconda intifada, nel 2000, è emersa l’icona di Muhammad al-Durra, un ragazzino palestinese di 12 anni, che veniva protetto dal fuoco israeliano da suo padre che implorava i soldati di smettere di sparare. I proiettili, tuttavia, continuarono e al-Durra morì a causa delle ferite riportate. Quasi un mese dopo, l’immagine di un altro minore palestinese, presa … Continua a leggere

Perché l’Occidente elogia Malala e ignora Ahed?

Perché l’Occidente elogia Malala e ignora Ahed?

Aljazeera.com. Di Shenila Khoja-Moolji. Ahed Tamimi, una sedicenne palestinese, è stata recentemente arrestata nel corso di un’irruzione notturna nella sua abitazione. Le autorità israeliane la accusano di aver «aggredito» un soldato e un funzionario israeliani. Il giorno prima lei aveva affrontato un militare israeliano che era entrato nel cortile della sua casa di famiglia. L’incidente è avvenuto subito dopo che un … Continua a leggere

Uno schiaffo che dovrebbe risuonare in tutto il mondo

Uno schiaffo che dovrebbe risuonare in tutto il mondo

The Palestine Chronicle. Di James M. Wall. Uno schiaffo è un gesto che non nasce dalla volontà di ferire, mutilare o uccidere. Piuttosto, è figlio della frustrazione e dell’indignazione. Ahed Tamimi è una ragazza di sedici anni che vive nel villaggio palestinese di Nabi Saleh, i cui abitanti da sempre resistono all’occupazione israeliana. L’esercito israeliano è schierato per difendere militarmente gli insediamenti … Continua a leggere

Atti d’accusa dei pm militari israeliani contro la famiglia al-Tamimi

Atti d’accusa dei pm militari israeliani contro la famiglia al-Tamimi

PIC, MEMO. Lunedì, il Pubblico Ministero israeliano ha presentato le accuse alla Corte israeliana di Ofer contro Ahed al-Tamimi, la 16enne palestinese imprigionata insieme a sua madre, Nariman, e suo cugino, Nour. Le forze di occupazione israeliane hanno accusato Ahed di aver attaccato un ufficiale israeliano e un soldato, il 15 dicembre, oltre ad altri 5 presunti attacchi con pietre contro … Continua a leggere

La campagna per la liberazione di Ahed Tamimi dovrebbe riflettere il suo esempio

La campagna per la liberazione di Ahed Tamimi dovrebbe riflettere il suo esempio

MEMO. Di Ramona Wadi. Dall’arresto della giovane attivista palestinese Ahed Tamimi da parte delle forze di sicurezza israeliane, è scattata una mobilitazione frenetica sui social media per richiederne la liberazione. Le sue continue provocazioni all’occupazione israeliana l’hanno presto resa un personaggio noto, spingendo così le autorità israeliane a un arresto che dovrebbe suggerire un rafforzamento del controllo internazionale sul trattamento … Continua a leggere