Archivio Categoria: Genocidio, apartheid e pulizia etnica

Donna di Gerusalemme a rischio di espulsione.

Una donna di Gerusalemme, il cui permesso di soggiorno è stato confiscato giovedì, ha espresso preoccupazione che la pratica sia una continuazione della politica israeliana con lo scopo di espellere i palestinesi dalle zone sotto il controllo israeliano. Riferendosi all’ordine militare israeliano del 13 aprile no. 1649 e 1650, che ha ampliato la definizione di “infiltrato” per includere chiunque risieda … Continua a leggere

Al-Barghouthi: ‘Israele pratica la pulizia etnica nei Territori’

Al-Barghouthi: ‘Israele pratica la pulizia etnica nei Territori’

Ramallah – Infopal. Il segretario generale dell'Iniziativa Nazionale Palestinese, il parlamentare Mustafa al-Barghouthi, ha affermato che le autorità d'occupazione praticano la pulizia etnica attraverso l'ordinanza militare 1650 riguardante la presenza palestinese in Cisgiordania. Al-Barghouthi ha dichiarato inoltre che l'allontanamento di autoctoni dalla Cisgiordania verso Gaza praticato dagli occupanti (l'ultimo caso è quello di Fadi al-'Azzama, che vive ad al-Khalil (Hebron) … Continua a leggere

Centro al-Mizan: 8 palestinesi uccisi.

Il Centro “al-Mizan” per i diritti umani comunica che gli occupanti israeliani hanno ucciso otto palestinesi, tra cui quattro bambini, e ne hanno feriti altri diciannove, tra cui sei bambini, in un’area al confine con Gaza. Nella stessa zona, sono stati arrestati ventuno palestinesi, tra cui 12 minorenni. Il Centro denuncia il fatto che chiunque si avvicina al confine ad … Continua a leggere

In crescita gli insediamenti ebraici in Cisgiordania: anche in Israele c’è chi lo ammette.

Nazareth – Infopal. Il movimento israeliano “Peace Now” ha rivelato che il ritmo delle costruzioni di nuovi insediamenti ebraici sulla terra dei cittadini palestinesi in Cisgiordania è in crescita. Ciò avviene senza soluzione di continuità e in maniera particolarmente irritante, alla luce della decisione del governo di “congelare” la costruzione d'insediamenti di ‘coloni’ per i prossimi dieci mesi. Il movimento … Continua a leggere

Deputato arabo-israeliano:’ La comunità internazionale prenda posizione contro pulizia etnica a Gerusalemme’.

Gerusalemme – Pic.  Il deputato “arabo” al Parlamento israeliano e capo del “Fronte Democratico per la Pace e l’Uguaglianza” Muhammad Baraka ha fatto appello, mercoledì 2 dicembre, alla ‘comunità internazionale’ affinché adotti una posizione seria di fronte al crimine sionista di “pulizia etnica” contro i palestinesi nella città occupata di Gerusalemme. Baraka ha dichiarato che la risposta della ‘comunità internazionale’ … Continua a leggere

Colono investe palestinese davanti a polizia israeliana.

Hebron. Un colono investe un cittadino palestinese, davanti ai soldati israeliani. Il palestinese era entrato in una stazione di benzina, nella colonia ebraica illegale di Kiryat Arba, in Cisgiordania, e aveva accoltellato due coloni. L'uomo era stato poi raggiunto dagli spari dei soldati ed era rimasto ferito. A quel punto, l'auto di un colono lo ha deliberatamente e ripetutamente investito, … Continua a leggere

Pulizia etnica: 4577 gerosolimitani deprivati della residenza nel 2008.

Gerusalemme. Nel 2008, il ministro dell’Interno israeliano ha tolto a ben 4.577 palestinesi il diritto di residenza a Gerusalemme est. Un numero record in 42 anni di occupazione. Il quotidiano israeliano “Ha’aretz” ha reso noti questi dati nell’edizione di mercoledì scorso. Il numero dei residenti palestinesi di Gerusalemme est colpiti nel 2008 da questo provvedimento è di 21 volte superiore … Continua a leggere

Anniversario della morte di Arafat: decine di migliaia di palestinesi celebrano a Ramallah.

Ramallah – Imemc. Decine di migliaia di palestinesi sono confluiti a Ramallah per le celebrazioni del quinto anniversario della morte del presidente Arafat. Centinaia di autobus e di automobili si sono dirette nella città della Cisgiordania per portare un fiore sulla sua tomba e partecipare alle celebrazioni commemorative. Fatah accusa Hamas di impedire queste celebrazioni a Gaza, ma il ministro … Continua a leggere